Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
Home » “Otto e mezzo”, duro scontro in diretta tra Lilli Gruber e la giornalista russa: “Si parla quando lo dico io”

“Otto e mezzo”, duro scontro in diretta tra Lilli Gruber e la giornalista russa: “Si parla quando lo dico io”

A “Otto e mezzo“, durante la puntata di ieri venerdì 8 aprile, c’è stato un duro scontro in diretta. Al centro del dibattito, la guerra in Ucraina e in particolare il bombardamento della stazione ferroviaria di Kramatorsk. Ma la discussione è finita male: Lilli Gruber ha dovuto zittire la giornalista russa Olga Kurlaeva che stava attaccando senza sosta. La tensione in studio era a mille.

gruber otto e mezzo

Otto e mezzo lilli gruber

“Otto e mezzo”, Lilli Gruber contro Olga Kurlaeva sulla guerra in Ucraina

“Il ministro degli Esteri russo Lavrov ha detto che ci sono prove evidenti che l’Ucraina sia responsabile dell’orrore di oggi”, ha detto la Gruber sul bombardamento della stazione di Kramatorsk. Olga Kurlaeva, giornalista di Russia 24, ha risposto all'”accusa” della Gruber. “I missili Tochka-U sono in dotazione solamente delle forze ucraine. Non c’è nessun operazione che ha come obiettivo l’uccisione della popolazione civile – ha spiegato la giornalista russa -. Esistono due versioni dei fatti: la prima si fonda sulla necessità di scaricare tutta la colpa sul presunto animale feroce, la truppe russe, la seconda ammette che i colpi partano proprio dalle posizioni ucraine”.

La Gruber ha una replica pronta. “Che interessi avrebbero gli ucraini a sparare sulla loro popolazione?” “Ripeto con certezza che i russi non hanno questo tipo di armi. È la strategia degli ucraini: sparare contro i loro cittadini perché gli europei inviino più armi”. Un’affermazione che ha subito fatto salire la tensione in studio. “Forse voi non consultate le fonti giuste, guardate i canali ucraini – ha proseguito la Kurlaeva -. Sento ciò che state dicendo ma non mi fa ridere, mi si rizzano i capelli! Non sto zitta. Da dove avete queste informazioni?”

Leggi anche: “Dritto e Rovescio”, Toni Capuozzo: “Ci stiamo preparando ad andare in guerra”

Lilli Gruber furiosa con la giornalista russa

Lilli Gruber, a questo punto, non ne può più e minaccia di togliere l’audio alla giornalista. “In questa trasmissione si parla quando lo dico io e quando si viene interpellati”. La Kurlaeva però non si arrende e punta il dito sull’occidente. “Fate male a metterci in ginocchio. Noi possiamo orientare il nostro mercato anche senza il vostro supporto, ce la caviamo anche con le sanzioni. Senza il gas e il petrolio russi l’Europa non può stare, invece”. Caracciolo ha chiesto allora quali fossero i piani del Cremlino. “Non vogliamo mica raccontarvi i nostri piani. A me non interessa il vostro gossip”. Allora la Gruber la zittisce e chiude il collegamento.

Vuoi rimanere informato su tutte le notizie in tempo reale? Segui il canale Telegram 👉 t.me/ultimaor