Home » Otto e mezzo, Marco Travaglio contrario al vaccino ai bambini: cale il gelo in studio

Otto e mezzo, Marco Travaglio contrario al vaccino ai bambini: cale il gelo in studio

Nella giornata di ieri, 25 Novembre 2021, il ministro della salute Roberto Speranza ha annunciato che è arrivata l’approvazione dell’Ema sul vaccino prodotto da Pfizer e destinato ai bambini dai 5 agli 11 anni. Secondo i dati disponibili, l’efficacia dell’inoculazione nei più piccoli è al 90,7% e gli effetti collaterali registrati sono soltanto temporanei e lievi. Di questo delicato tema si è parlato nel corso della trasmissione Otto e mezzo, condotta da Lilli Gruber la quale non ha saputo reagire alle affermazioni di Marco Travaglio sul vaccino ai bambini. (Continua a leggere dopo la foto)

 

Otto e mezzo, Marco Travaglio parla del vaccino ai bambini: Lilli Gruber senza parole

Nella puntata di ieri, 25 Novembre 2021, di Otto e mezzo si è parlato del vaccino Covid ai bambini dai 5 agli 11 anni. Nello studio di Lilli Gruber è intervenuto anche Marco Travaglio, che si è subito dichiarato contrario nonostante l’Ema ne abbia approvato la somministrazione. Il direttore del Fatto Quotidiano ha spiegato così il suo essere contrario alla vaccinazione nei più piccoli: «Io nemmeno se mi puntano una pistola alla tempia lo farei farei a mio figlio. Non mi fido, ci sono tanti esperti che dicono cose diverse». A quel punto Travaglio ha citato Andrea Crisanti: «È difficile fare trial sui bambini. Nelle fasi sperimentali si parla sempre di poche migliaia. Ci possono essere effetti rari riscontrabili solo su grandi numeri». Poi Travaglio è andato avanti nel suo discorso lasciando tutti quanti completamente senza parole. (Continua a leggere dopo la foto)

Gelo in studio

Poi Marco Travaglio è andato avanti con il suo discorso contro la vaccinazione nei più piccoli: «Se il vaccino causasse la morte o il danno di 1 bambino su 100 o 200mila non sarebbe giustificato. Noi dovremmo vaccinare 10 milioni di giovanissimi. Anche se fossero solo 150 casi, sarebbe inaccettabile vaccinarli». Le parole di Travaglio hanno completamente lasciato senza parole il pubblico presente in studio, nel quale è calato immediatamente il gelo. Anche la padrona di casa, Lilli Gruber, non è riuscita a dire una sola parola a riguardo. Il discorso di Travaglio, almeno per il momento, non ha lasciato spazio a repliche.

Otto e Mezzo, Di Maio: “Definito gay per screditarmi” e la Gruber lo incalza