Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
Home » “Piazzapulita”, la “profezia” di Michele Santoro sulla guerra in Ucraina

“Piazzapulita”, la “profezia” di Michele Santoro sulla guerra in Ucraina

Ogni giovedì sera in prima serata su La 7 va in onda Piazzapulita, il programma di approfondimento politico con ospiti in studio ed in collegamento, condotto da Corrado Formigli. Tra gli ospiti della puntata di ieri sera, 31 Marzo 2022, c’è stato anche Michele Santoro, il quale ha parlato del caso di Alessandro Orsini lasciando il padrone di casa completamente senza parole. Orsini è il professore di sociologia censurato dalla Rai per le sue posizioni favorevoli alle capacità politiche e strategiche di Vladimir Putin. Vediamo cos’ha dichiarato Santoro. (Continua a leggere dopo la foto)

“Piazzapulita”, la “profezia” di Michele Santoro sulla guerra in Ucraina

Ospite della puntata di ieri, 31 Marzo 2022, di Piazzapulita, Michele Santoro ha espresso la sua opinione sul caso di Alessandro Orsini, il professore di sociologia censurato dalla Rai per le sue posizioni molto critiche verso l’UE e il presidente ucraino Zelensky e favorevoli alle capacità politiche e strategiche di Vladimir Putin. Santoro, parlando di questo argomento, ha lasciato senza parole Corrado Formigli: «La differenza tra me e Orsini è che lui crede ancora che ci possa essere un vincitore e uno sconfitto. Per me da questa guerra si deve uscire senza vincitori». Poi su Enrico Letta ha dichiarato: «In nome dei valori per cui si sono battuti i partigiani e della nostra Costituzione, vorrei che lui protesti contro la discriminazione subita dal professor Orsini in Rai e gli faccia restituire il maltolto. Pretendere di non pagare un pensiero che non si riconosce, che si considera scomodo è una violazione costituzionale, chiedo a Letta di intervenire». Infine, ha concluso il suo intervento con una “profezia” sulla guerra in Ucraina. (Continua dopo la foto)

“Futuro di lutti per gli ucraini”

Michele Santoro ha concluso il suo intervento a Piazzapulita con una “profezia” sulla guerra in Ucraina: «Trovo che Draghi sia troppo schiacciato sulla posizione di Biden. Nella telefonata con Putin non ha ottenuto granché, ma voleva ottenerlo? Lo cerchiamo davvero l’accordo? E’ Biden che deve portare al tavolo Putin e Draghi dovrebbe dirgli che noi italiani vogliamo un accordo. Per me è possibile un trattato, se ci infiliamo in un’escalation prepareremo un futuro di lutti per gli ucraini, per i russi e non sappiamo quanti altri perché l’uso delle armi nucleari è possibile da parte della Russia». Il padrone di casa Corrado Formigli lo ha poi congedato con una battuta: «Ti trovo assolutamente “orsiniano” stasera!»

“Piazzapulita”, il Generale Claudio Graziano gela lo studio: “Vicini alla guerra in tutta Europa”

Vuoi rimanere informato su tutte le notizie in tempo reale? Segui il canale Telegram 👉 t.me/ultimaor