Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
Home » Tagadà, Matteo Bassetti ci va giù pesante: “Mandare i carabinieri a casa”

Tagadà, Matteo Bassetti ci va giù pesante: “Mandare i carabinieri a casa”

Il noto infettivologo Matteo Bassetti è stato ospite nella puntata di ieri sera di “Tagadà“, trasmissione in onda su LA7. Il primario di malattie infettive all’ospedale San Martino di Genova ha lanciato un duro attacco nei confronti dei no-vax. Le sue parole sono sicuramente molto forti e potrebbero avere delle ripercussioni. (Continua dopo la foto…)

matteo bassetti covid 19

Chi è Matteo Bassetti

Matteo Bassetti è noto un infettivologo e ricercatore, nonché primario del reparto di malattie infettive all’ospedale San Martino di Genova. È divenuto noto a livello nazionale durante la pandemia di Covid-19. Bassetti, infatti, è sempre stato in prima linea, difendendo l’importanza del vaccino e della prevenzione. Il noto infettivologo è stato spesso ospite nelle trasmissioni televisive e ancora oggi figura in collegamento dal suo studio in alcuni talk-show importanti. Bassetti ha acquisito sicuramente una grossa popolarità grazie al mezzo televisivo, ma questo ovviamente ha anche il rovescio della medaglia. Da una parte c’è chi lo stima come medico e ricercatore, dall’altra c’è chi lo attacca. Bassetti ha sicuramente attirato molte antipatie, soprattutto da parte delle persone contrarie al vaccino anti-Covid. Il primario di malattie infettive ha ricevuto anche parecchie minacce, alcune di queste recapitate anche alla famiglia. Fortunatamente, Bassetti è riuscito sempre ad affrontarle senza perdere la professionalità che lo contraddistingue. (Continua dopo la foto…)

Matteo Bassetti, dramma senza fine: “Hanno messo in mezzo la mia famiglia”

Matteo Bassetti, il particolare non passa inosservato: sulla scrivania la scritta “I’m the Boss”

matteo bassetti l'aria che tira

Le parole di Matteo Bassetti a Tagadà

Il noto primario Matteo Bassetti è stato ospite nella trasmissione televisiva “Tagadà”, in onda su LA7. L’infettivologo ha scosso la testa davanti agli interventi dei no-vax: “Dopo il Covid dovremo ripensare al nostro sistema educativo. Capisco la paura del vaccino, ma negare la pandemia e sostenere cure a base di erbe e bacche è grave, qualcosa su cui la politica dovrebbe agire. Per queste persone l’unica alternativa possibile è l’obbligo vaccinale. Bisognerebbe mandare i carabinieri a casa a prenderli”. Le sue parole sono state abbastanza forti ed hanno suscitato diverse polemiche sui social, in particolare negli ambienti no-vax. Come abbiamo già detto, il medico ha già denunciato più volte minacce e insulti nei suoi confronti e in seguito alle sue segnalazioni la Procura della Repubblica di Genova aveva dato il via a un’inchiesta che aveva portato gli agenti della Digos ad effettuare blitz in tutta Italia da Nord a Sud. L’infettivologo aveva deciso di denunciare dopo aver visto la scritta “A morte Bassetti” su un autobus dell’AMT di Genova.

Tag:

Vuoi rimanere informato su tutte le notizie in tempo reale? Segui il canale Telegram 👉 t.me/ultimaor

powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004