Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
Home » Maria De Filippi, il malore durante la diretta: la rivelazione choc della conduttrice di “Amici”

Maria De Filippi, il malore durante la diretta: la rivelazione choc della conduttrice di “Amici”

Maria De Filippi ha deciso di rivelare un dettaglio del suo passato che mai aveva confidato prima. Lo ha fatto durante il pomeridiano di ieri, venerdì 15 aprile. La donna ha voluto aprirsi per aiutare un ragazzo della scuola di “Amici”: Luigi Strangis, allievo del team di Rudy Zerbi, che ha raccontato di soffrire di diabete. Maria De Filippi gli ha raccontato di una volta che ebbe un malore durante la diretta.

Maria De Filippi malore

Il problema di salute di Luigi

L’allieva ha confidato a Maria De Filippi un lato di sé del quale mai aveva parlato prima. Il ragazzo ha rivelato di soffrire di diabete. Per questa patologia è costretto a controllare le sue emozioni per non permettere alla glicemia di peggiorare, “l’adrenalina non fa fare effetto all’insulina”. Nel lungo confronto con Luigi andato in onda nel pomeridiano di oggi, Maria De Filippi ha ascoltato l’allievo che oltre ad averle raccontato di soffrire da diabete, le ha spiegato come gestire le emozioni: spesso è costretto a chiedere dello zucchero perché arriva a sentirsi di svenire.

Leggi anche: Maria De Filippi, confessione a sorpresa: “Mio fratello mi ha sparato”

Maria De Filippi, il malore ad “Amici”

Nel confronto, anche la conduttrice del talent show ha deciso di aprirsi raccontando un aneddoto sul passato mai rivelato prima d’ora. Durante una vecchia diretta di “Amici” non si sentì bene e fu costretta ad abbandonare lo studio, lasciando proseguire Luca Zanforlin, ex autore. Quella volta, ha raccontato Maria, iniziò ad avere l’impressione di stare per svenire. In quel momento decise di lasciare l’incarico e di far proseguire il suo collega, per capire cosa le stesse accadendo. “Ero in diretta, dissi ‘sto per svenire’. Avevo quella sensazione, mi venne il panico, svenire lì era un disastro. All’epoca c’era Luca Zanforlin vicino a me, dissi ‘continua tu’ e scappai fuori. Vidi che la pressione era ok, pian piano rientrai. Non so cosa successe, per un anno mi sono trascinata la paura. Se l’avessi avuta tutti i giorni non sarebbe stato facile”.

Maria ha dato un prezioso consiglio al ragazzo: quello di imparare ad ascoltare di più il corpo. “Ci sono dei livelli dove posso stare e altri no, a volte rischio di svenire. Però avanti andando capisci come va il corpo, sento sulle mani qualcosa che non va tipo un leggero tremolio. Così capisco quando qualcosa non va”.

Vuoi rimanere informato su tutte le notizie in tempo reale? Segui il canale Telegram 👉 t.me/ultimaor