Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
Home » “Che tempo che fa”, Luciana Littizzetto a ruota libera su Meloni

“Che tempo che fa”, Luciana Littizzetto a ruota libera su Meloni

Nella puntata di “Che tempo che fa” in onda sulla Rai ieri, domenica 4 dicembre 2022, Luciana Littizzetto si è lasciata sfuggire una frase sulla presidente del consiglio Giorgia Meloni, che ha subito rubato la scena. Una battuta irriverente che non è passata inosservata. Ma andiamo con ordine: la comica ha dedicato un monologo al tema del giorno: il tetto al contante. Che è poi lo stesso argomento su cui si è concentrata la premier nella sua nuova rubrica social dal titolo Gli appunti di Giorgia che ha fatto il suo debutto il 4 dicembre. Eh già, perché dopo l’Agenda Draghi poteva forse mancare quella Meloni? Leggi anche l’articolo —> Giulia Salemi, ecco la nuova scommessa di Meloni: l’indiscrezione

Che tempo che fa Luciana Littizzetto

“Che tempo che fa”, Luciana Littizzetto a ruota libera su Meloni

Luciana Littizzetto ha focalizzato tutto il suo ragionamento su Giorgia Meloni, toccando uno degli argomenti più discussi dell’ultimo periodo, il tetto al prezzo del contante. Il volto noto della Rai ha voluto rivolgersi direttamente alla presidente del Consiglio e chissà se quest’ultima avrà il tempo di replicare alla spalla di Fabio Fazio. La questione al centro del monologo a “Che tempo che fa?” quella del pagamento con la carta: servirsi dei Pos potrebbe non essere consentito fino a 60 euro di spesa, anche se bisognerà attendere l’approvazione della legge di bilancio in Parlamento per averne certezza assoluta. (continua a leggere dopo le foto)

Che tempo che fa Luciana Littizzetto

Il tetto al prezzo del contante

“Da febbraio 2023 sarà consentito l’uso della carta di credito solo per acquisti sopra i 500mila euro. Per ovviare al peso dei 499mila obbligo di portafogli più grandi, formato A4, per poter portare più contanti. Un pensiero a Giorgia: tranquilla che cinque anni passano in fretta. Vediamola che non ne può più con le braccia spalancate che dice ‘non ne Pos più'”, le parole di Luciana Littizzetto. E ci sono state delle risate all’interno dello studio per la sua battuta. Divertito anche Fabio Fazio, abituato alle battute mordaci della comica. Seguirà una replica di Giorgia Meloni? (continua a leggere dopo le foto)

Che tempo che fa Luciana Littizzetto

“Che tempo che fa”, Luciana Littizzetto sfotte Meloni

Intanto, durante la sua rubrica Gli appunti di Giorgia, la premier italiana è tornata ad affrontare il tema del tetto al contante. «Sfavorisce la nostra economia. Siamo in un mercato europeo, il tetto ha senso solo se ce lo hanno tutti», ha detto Giorgia Meloni. «In Europa ci sono tanti diversi tetti al contante, e nazioni che non ce l’hanno. La Germania non ha un tetto al contante, l’Austria che confina con l’Italia nemmeno. Chi ha contante da spendere preferisce andare a farlo in altre nazioni», ha proseguito. A proposito dei pagamenti elettronici la leader di FdI ha rimarcato: «Sull’obbligo di Pos ci si dice che vogliamo impedire di pagare con il bancomat per favorire l’evasione». A criticarla nelle scorse ore anche la Corte dei conti, che ha definito il provvedimento sul pos come «incoerente con l’obiettivo di contrasto all’evasione». Lei però continua a tenere il punto: «Il governo sta valutando la possibilità di non obbligare i commercianti ad accettare pagamenti elettronici per piccoli importi. Fino a 60 euro non vorremmo obbligarli. Vedremo come andrà a finire l’interlocuzione con la Commissione europea. Ma l’obbligo per importi così bassi incide tantissimo sui commercianti». Leggi anche l’articolo —> Meloni diventa Suor Giorgia: questa la visione dello street artist Tvboy

powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004


Hai scelto di non accettare i cookie

Tuttavia, la pubblicità mirata è un modo per sostenere il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirvi ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, sarai in grado di accedere ai contenuti e alle funzioni gratuite offerte dal nostro sito.

oppure