Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
Home » Luca Sguazzini, dopo tre ictus torna in tv e racconta la sua storia: «Potevo morire quella notte»

Luca Sguazzini, dopo tre ictus torna in tv e racconta la sua storia: «Potevo morire quella notte»

Luca Sguazzini, dopo tre ictus

NEWS TV. Come sta l’ex concorrente di Ballando con le Stelle Luca Sguazzini dopo gli ictus. Ora finalmente si può finalmente dire che il ballerino sta bene! E’ così in forma da essere anche già tornato in televisione. Ora vuole raccontare a tutti la sua storia e decide di farlo tramite la trasmissione di Rai 1, “Storie Italiane”. Ecco cosa ha confessato.

Luca Sguazzini, dopo tre ictus

Luca Sguazzini: torna in tv dopo gli ictus

Luca Sguazzini è un ex concorrente della edizione del 2016 di Ballando con le Stelleè un fotomodello di 27 anni, una persona avventurosa che ha viaggiato tanto. Ora lo vediamo nelle vicende del programma tv di danza che ha dovuto abbandonare a causa di un brutto male. Ecco infatti che Luca ha avuto tre ictus e a fine ottobre è stato ricoverato in ospedale per un’ischemia celebrale. La notizia improvvisa ha scosso i fan affezionati al programma, che non hanno dimenticato la sua partecipazione allo show di Rai 1 nel 2016. Fortunatamente oggi Luca Sguazzini sta meglio, ha lasciato l’ospedale ed è in via di ripresa.

>> “Oggi è un altro giorno”, Lorenzo Biagiarelli non riesce a trattenere le lacrime

La storia di Luca e la malattia

L’ex modello torna in tv dopo gli ictus e rilascia una lunga intervista al programma di Rai 1, “Storie Italiane”. Ecco infatti che Eleonora Daniele ospita l’ex ballerino che, a fianco a sua moglie Sara Bertagnoli e figlia Luce confessa: «Potevo morire quella notte. Sara non è solo mia moglie, è il mio eroe – dice Sguazzini commosso – appena si è accorta della gravità della situazione, non ha perso neanche un secondo e ha subito chiamato il 118. Noi abitiamo in mezzo al nulla. Normalmente per raggiungere l’ospedale in macchina ci si impiega un’ora, invece l’ambulanza ci ha messo solo 30 minuti, ed è già un miracolo che siano riusciti ad arrivare in così poco. Poi quando è sopraggiunto l’arresto cardiaco e la perdita di conoscenza, Sara mi ha subito fatto il massaggio cardiaco che, oltre a salvarmi, ha fatto sì che non subissi danni permanenti».

>> Allarme incendi in casa, l’appello di Massimiliano Ossini ad “Uno Mattina”

Luca Sguazzini, dopo tre ictus

Gli ictus di Sguazzini

Era il 24 ottobre quando, in piena notte, Luca Sguazzini ha avuto i due primi ictus. È stata Sara a fargli un massaggio cardiaco che gli avrebbe letteralmente salvato la vita, in attesa dei soccorsi. «L’ambulanza mi ha portato immediatamente nella stroke unit delle Molinette che è un’eccellenza, ringrazio tutto il team», ha proseguito Luca Sguazzini mentre sua moglie ha spiegato: «È stato un caso raro, una trombosi venosa celebrale molto rara, dovuta a un’ipotensione liquorale. Sono studi molto recenti, da soli 10 anni e c’è poca letteratura. Sono stati anche veloci a capire di cosa si trattasse, la scorsa settimana è stato operato e sembra che sia andato tutto bene. Vogliamo invitare con la nostra storia quante più persone possibile a fare i corsi di primo soccorso perché nel mio caso mi ha salvato la vita», ha concluso Luca con la moglie.

>> “Oggi è un altro giorno”, Jessica Morlacchi torna a parlare di Memo Remigi

powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004


Hai scelto di non accettare i cookie

Tuttavia, la pubblicità mirata è un modo per sostenere il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirvi ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, sarai in grado di accedere ai contenuti e alle funzioni gratuite offerte dal nostro sito.

oppure