Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
Home » “Non è l’arena”, Guido Crosetto parla della guerra in Ucraina: pubblico ammutolito

“Non è l’arena”, Guido Crosetto parla della guerra in Ucraina: pubblico ammutolito

Ogni domenica sera su La 7 va in onda il programma Non è l’arena con dibattiti e approfondimenti legati a temi d’immediata attualità, con un particolare attenzione alla situazione sociale e alla politica quotidiana nel nostro Paese. Alla guida del programma come sempre Massimo Giletti. Tra gli ospiti in studio della puntata del 10 Aprile 2022 c’è stato anche Guido Crosetto, il quale ha commentato la drammaticità della guerra in Ucraina e del massacro di Bucha. (Continua a leggere dopo la foto)

“Non è l’arena”, Guido Crosetto parla della guerra in Ucraina: pubblico ammutolito

Guido Crosetto ospite di Massimo Giletti a Non è l’arena, su La7, nella puntata del 10 aprile 2022, ha parlato della guerra in Ucraina e del massacro di Bucha: «La prima guerra per cui utilizziamo il Var, dobbiamo capire ogni vittima da chi dipende. Nelle guerre tutte le parti uccidono, in tutte le parti c’è qualcuno che tradisce». Poi il fondatore di Fratelli d’Italia ha aggiunto: «Il problema è che non tutti concordano su chi ha sbagliato, ma per me è chiarissimo». Crosetto ha sottolineato che per lui in questa guerra il colpevole è uno solo: Vladimir Putin: «Chi supera il confine con un carro armato ha torto. La guerra è guerra, è sporca, cattiva, indecente». (Continua a leggere dopo la foto)

“La guerra è guerra”

Sempre durante il suo intervento a Non è l’arena, Guido Crosetto sulla guerra in Ucraina ha aggiunto: «Una Nazione che viene invasa e chiede aiuto va aiutata. Sono loro che devono dire come vogliono essere aiutati. Loro hanno chiesto: armi, armi, armi. La loro richiesta è “dateci la possibilità di morire difendendoci”. Se tu non gli dessi le armi difenderebbero la loro terra e la loro libertà con i bastoni, le unghie e i denti. Concludo, non esistono armi pari. I russi hanno utilizzato mezzi di terra ma ora possono alzare il tiro». Le sue affermazioni hanno lasciato il pubblico da casa completamente senza parole.

“Non è l’Arena”, Sallusti sbrocca in diretta: volano parole pesanti

powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004


Hai scelto di non accettare i cookie

Tuttavia, la pubblicità mirata è un modo per sostenere il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirvi ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, sarai in grado di accedere ai contenuti e alle funzioni gratuite offerte dal nostro sito.

oppure