Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
Home » “Report”, anticipazioni puntata 21 Novembre 2022: un’inchiesta speciale su Mariupol

“Report”, anticipazioni puntata 21 Novembre 2022: un’inchiesta speciale su Mariupol

Report anticipazioni puntata 21 Novembre 2022

News tv. “Report”, anticipazioni puntata 21 Novembre 2022: tutte le inchieste della serata. Torna, come ogni lunedì sera a partire dalle 21.20, l’appuntamento con Report, il programma di approfondimento, tra inchieste e ‘scoop’ che appassiona migliaia e migliaia di telespettatori su Rai 3. Alla conduzione, come sempre, il giornalista Sigfrido Ranucci. Vediamo nel dettaglio quali saranno i temi affrontati nel corso della diretta di oggi 21 Novembre 2022. (Continua a leggere dopo la foto)

 Sigfrido Ranucci
 Sigfrido Ranucci

Leggi anche –> Sigfrido Ranucci, news e curiosità: età, moglie, figli e quanto guadagna

“Report”, anticipazioni puntata 21 Novembre 2022: tutte le inchieste della serata

Questa sera, 21 Novembre 2022, torna in diretta su Rai 3 a partire dalle 21.20 una nuova puntata di Report condotto come sempre da Sigfrido Ranucci. Dopo l’inchiesta del 2014 sulla pizza, Report è tornato nelle pizzerie di Napoli con “Pizza contemporanea”, il reportage di Bernardo Iovene che ha trovato una situazione capovolta rispetto a quella di otto anni fa: miglioramenti nella scelta delle farine, degli ingredienti e l’introduzione di forni a gas ed elettrici approvati dall’associazione Verace Pizza. Una rivoluzione, iniziata proprio dopo l’inchiesta che provocò polemiche e attacchi, ma che oggi è diventata un punto di riferimento. Il reportage, infine, ha affiancato gli ispettori della guida “50 top pizza world” che girano e valutano le pizzerie in incognito e quest’anno tra le new entry c’erano proprio quelle di Briatore.

Si resta a Napoli con “Andate in pace” di Danilo Procaccianti con la collaborazione di Goffredo De Pascale e Andrea Tornago. Sempre più numerosi i casi delle chiese napoletane gestite con grande difficoltà dalla Curia. Dopo la trasmissione del servizio di Report “La messa è finita”, il Cardinale Crescenzio Sepe, Arcivescovo Emerito, ha convocato una conferenza stampa per dire che solo il 15 per cento dei luoghi di culto cittadini è di loro pertinenza e che i soldi ricavati dalla locazione della Cittadella Apostolica vengono regolarmente impegnati per il nobile scopo. Ma è davvero così? Report con la sua inchiesta cercherà di rispondere a questa domanda. (Continua a leggere dopo la foto)

 Sigfrido Ranucci
 Sigfrido Ranucci

“Mariupol anno zero”

La puntata di questa sera, 21 Novembre 2022, di Report su Rai 3 si chiuderà con l’inchiesta intitolata “Mariupol anno zero” di Manuele Bonaccorsi che ha riportato le telecamere della città martire della guerra ucraina, 6 mesi dopo la battaglia che l’ha ridotta in macerie. Dopo i referendum di annessione svolti a settembre, gli occupanti considerano la città portuale parte integrante del territorio russo. E dopo aver conquistato le strade e gli scheletri dei palazzi provano a conquistare la popolazione, per il 90% di madrelingua russa. Report ha intervistato gli abitanti della città, nettamente divisi tra chi dà la colpa della guerra a Putin e chi a Zelensky.

L’amministrazione civile nominata da Mosca ha messo in campo uno sforzo straordinario per la ricostruzione, ma sarà difficile consegnare casa alla popolazione prima del grande freddo. Nelle scuole, dove dal 2018 il governo di Kiev aveva imposto l’uso dell’ucraino, superando un sistema di istruzione che precedentemente era perfettamente bilingue, oggi si applicano i programmi della Federazione russa. Ritorna la lingua madre maggioritaria della popolazione e l’ucraino viene ridotto a materia opzionale, un’ora a settimana.

Leggi anche –> Zona Rossa, “Report” fa chiarezza sul famoso rapporto dell’Oms: guai per Roberto Speranza

powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004


Hai scelto di non accettare i cookie

Tuttavia, la pubblicità mirata è un modo per sostenere il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirvi ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, sarai in grado di accedere ai contenuti e alle funzioni gratuite offerte dal nostro sito.

oppure