Home » Afghanistan, bomba esplode in una moschea: almeno 100 morti

Afghanistan, bomba esplode in una moschea: almeno 100 morti

Terrore in Afghanistan: una bomba è esplosa in una moschea durante la preghiera del venerdì. Al momento il bilancio è terribile: si contano infatti almeno cento morti. Uno scenario terrificante, oltre che macabro. La notizia è stata riportata dall’agenzia di stampa Aamaj. Secondo la stessa agenzia, che cita testimoni, le persone ferite sarebbero almeno un centinaio. (Continua dopo la foto…)

afghanistan bomba

Afghanistan, esplode bomba in una moschea: 100 morti

È esplosa una bomba è in una moschea sciita in Afghanistan. L’esplosione è avvenuta durante la preghiera del venerdì. Nella moschea di Sayed Abad a Kunduz, quando è esplosa la bomba, erano presenti più di duecento persone. Al momento, infatti, il bilancio è di almeno 100 morti e più di 100 feriti. La notizia è stata riportata dall’agenzia di stampa Aamaj, che riporta le dichiarazioni di alcuni testimoni.

La notizia è stata poi confermata anche dal portavoce dei talebani, che sul noto social network Twitter ha confermato: ”Molti nostri compatrioti sciiti sono stati martirizzati e feriti nell’esplosione”. Il portavoce, però, non ha precisato il numero delle vittime. L’uomo ha poi aggiunto che un’unità speciale è stata inviata sulla scena dell’attentato per poter indagare. L’azione non è stata ancora rivendicata, ma nelle ultime settimane si sono intensificati gli attentati compiuti dai miliziani dell’Isis-K.

La leadership talebana è alle prese con una minaccia crescente proveniente dal gruppo locale affiliato dello Stato Islamico. Tale gruppo è noto come Stato Islamico nel Khorasan. I militanti dell’ISIS hanno intensificato gli attacchi per colpire i loro rivali. Di recente ci sono stati attentati mortali a Kabul. L’ISIS negli attacchi ha preso di mira soprattutto le minoranze religiose afgane.
Nelle prossime ore seguiranno aggiornamenti riguardo al numero delle vittime e dei feriti di questo vile attentato.

Stromboli, forte esplosione sentita da abitanti e turisti, poi pioggia di detriti. Ingv: «Anomalia termica»