Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
Home » Alessandro Meluzzi punta il dito contro gli Stati Uniti e Biden

Alessandro Meluzzi punta il dito contro gli Stati Uniti e Biden

Il famoso psichiatra Alessandro Meluzzi, in un’intervista rilasciata ad affaritaliani.it, punta il dito contro gli Stati Uniti e contro il presidente Joe Biden. Meluzzi ha anche bacchettato il Parlamento e il governo italiano che, secondo lui, sarebbero delle “colonie degli Stati Uniti”. Secondo il psichiatra, Biden ha tutti gli interessi di portare avanti il conflitto tra Russia e Ucraina. In questo articolo vi riportiamo le sue parole. (Continua dopo la foto…)

Chi è Alessandro Meluzzi

Alessandro Meluzzi è un famoso psichiatra napoletano, nato il 9 ottobre 1955. È stato consulente in alcuni casi giudiziari ad alto impatto mediatico. Oltre ad essere psichiatra, Meluzzi è noto anche come politico e opinionista televisivo. Dal 2015, inoltre, è autoproclamato primate, metropolita e arcivescovo di una Chiesa ortodossa non riconosciuta dalle Chiese ortodosse, con il nome ecclesiastico-patriarcale autoimposto di Alessandro I e il trattamento onorifico di «Sua Beatitudine». (Continua dopo la foto…)

Alessandro Meluzzi attacca il premier Mario Draghi: le sue parole

L’attacco a Biden e agli Stati Uniti

In un’intervista rilasciata ad “Affari italiani”, Alessandro Meluzzi punta il dito contro gli Stati Uniti e il presidente Biden, tirando in causa anche il parlamento e governo italiano, che, a suo dire, “sembrano colonie degli Stati Uniti”. Secondo il noto psichiatra, Joe Biden ha tutti gli interessi di portare avanti il conflitto tra Russia e Ucraina: “Credo ci fosse un disegno fino a partire dalla rivoluzione o pseudo rivoluzione di Maidan del 2014, di utilizzare l’Ucraina come testa di ponte per destabilizzare la Russia“. Secondo Meluzzi, inoltre, anche Putin avrebbe qualche interesse: l’obiettivo dello zar sarebbe il Mar Nero.

Lo psichiatra non nega inoltre la volontà russa di voler “chiudere una partita con una continuità territoriale che arrivi ai confini della Moldavia e della Transnistria”. Meluzzi poi parla anche delle condizioni di salute del capo del Cremlino. Secondo lui le voci fuoriuscite negli ultimi giorni su un presunto tumore o addirittura una presunta operazione sono solo illazioni: “Francamente credo che questa sia solo propaganda. Non sento altro che parlare della crisi cognitiva, dei disturbi mentali, della demenza di Putin. Poi vedo il presidente degli Stati Uniti che tende la mano verso il vuoto e… come diceva il vecchio Lenin ‘i fatti hanno la testa dura’”.

Vuoi rimanere informato su tutte le notizie in tempo reale? Segui il canale Telegram 👉 t.me/ultimaor

powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004