Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
Home » Draghi, grave accusa di Meluzzi: le sue parole

Draghi, grave accusa di Meluzzi: le sue parole

Il famoso psichiatra Alessandro Meluzzi si scaglia contro Mario Draghi in un’intervista alla radio: “Non dobbiamo stupirci che comandi Draghi, che tra l’altro è un commesso di banca“. Le sue parole lasciano di stucco i radioascoltatori. Nessuno infatti si sarebbe mai immaginato di ascoltare un accusa del genere. In questo articolo vi riportiamo le parole di Meluzzi. (Continua dopo la foto…)

Chi è Alessandro Meluzzi

Alessandro Meluzzi è un noto psichiatra e saggista, nato a Napoli il 9 ottobre 1955. È stato anche politico e da alcuni anni è divenuto un personaggio televisivo, partecipando come ospite o opinionista a numerose trasmissioni televisive famose. In qualità di psichiatra, invece, è stato consulente in alcuni casi giudiziari ad alto impatto mediatico.

È sostenitore della teoria del complotto di estrema destra QAnon e ne propaga i contenuti, diffondendo informazioni false sulle reti sociali, in particolare sulla pandemia di COVID-19.
Dal 2015 è l’autoproclamato primate, metropolita e arcivescovo di una Chiesa ortodossa non riconosciuta dalle Chiese ortodosse, con il nome ecclesiastico-patriarcale autoimposto di Alessandro I e il trattamento onorifico di «Sua Beatitudine». (Continua dopo la foto…)

Giulio Tremonti, le parole su Mario Draghi alla conferenza di Fratelli d’Italia

L’accusa nei confronti di Draghi

In un’intervista a Radio Radio, Alessandro Meluzzi si è scagliato contro il sistema, tirando in causa anche l’attuale premier Mario Draghi: “Non dobbiamo stupirci che comandi Draghi, che tra l’altro è un commesso di banca. Dobbiamo capire che comandano quelli che già dopo la rivoluzione inglese vennero riuniti dai Rothschild“. Per Meluzzi la democrazia non esiste: “Non contano i voti, ma chi conta i voti. Purtroppo la gente non studia la storia del potere, parla di cose che non esistono. Il potere è il denaro“. Poi il riferimento al Covid-19: “Se il potere del denaro ha deciso che in un laboratorio si deve fare un falso virus per raggiungere alcuni obiettivi, è chiaro che questo potere è irresistibile. Conta chi muove il denaro“. Tempo fa, tra l’altro, Meluzzi aveva accusato l’attuale presidente del Consiglio di aver mentito sul virus: “ha falsamente asserito che chi è provvisto di green pass non diffonde il virus. Favorendo così un comportamento a rischio. Epidemia colposa. Grazie agli utili idioti”.

Vuoi rimanere informato su tutte le notizie in tempo reale? Segui il canale Telegram 👉 t.me/ultimaor