Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
Home » Allarme colera, le parole di Matteo Bassetti

Allarme colera, le parole di Matteo Bassetti

Non solo Covid-19, in tutto il mondo presto potrebbero arrivare nuove malattie come morbillo, polio e soprattutto colera. Il direttore Malattie infettive del Policlinico San Martino di Genova, Matteo Bassetti, dichiara all’AdnKronos: “Il miglior alleato delle malattie infettive sono le guerre. Queste malattie colpiscono tipicamente in condizioni socio-economiche disagiate”. (Continua dopo la foto…)

Chi è Matteo Bassetti

Matteo Bassetti è un famoso ricercatore e infettivologo, nonché direttore malattie infettive del Policlinico San Martino di Genova. È divenuto famoso con lo scoppio della pandemia di Covid-19. Bassetti è divenuto un vero e proprio personaggio televisivo, intervenendo in numerose trasmissioni televisivi e informando gli italiani circa la situazione epidemiologica del nostro paese.

È sempre stato uno dei medici in prima linea nella lotto al temutissimo virus. Questo ruolo gli ha procurato sia popolarità che antipatie. Bassetti ha infatti ricevuto molte critiche da parte dei cosiddetti “no-vax”, ovvero quelle persone contrarie alla somministrazione del vaccino contro il virus, i quali spesso si sono spinti anche oltre, arrivando a minacciare di morte il medico e la sua famiglia. (Continua dopo la foto…)

Matteo Bassetti, dramma senza fine: “Hanno messo in mezzo la mia famiglia”

Bassetti, triste confessione sui social: “Come un bandito pronto a fare una rapina”

bassetti l'aria che tira

Allarme colera in Italia?

La guerra in Ucraina è il miglior alleato delle malattie infettive. Lo sostiene anche Matteo Bassetti, direttore Malattie infettive del Policlinico San Martino di Genova. “La situazione sociale, economica e igienica in Ucraina è labile in questo momento” – sostiene Bassetti – “E non dimentichiamo che l’Ucraina già di suo aveva una adesione alle vaccinazioni molto bassa, prova ne è che già prima della guerra c’erano focolai di polio, morbillo. E ora il colera. Evidentemente le malattie infettive, soprattutto quelle altamente contagiose o quelle facilmente diffusibili in queste condizioni, hanno trovato terreno fertile”.

Dopo l’esperienza del Covid-19, gli italiani hanno paura che nel nostro paese possa arrivare anche il colera: “In Italia non dobbiamo fare altro che continuare a vaccinare i profughi che arrivano dall’Ucraina”, ha dichiarato Matteo Bassetti. Il famoso infettivologo ha poi aggiunto: “Morbillo, polio, colera sono malattie che potenzialmente si possono prevenire con la vaccinazione, ma ripeto in Ucraina c’era già prima una bassa propensione. Bisogna che l’Europa, che tutto il mondo capisca quanto questo rischi di diventare un focolaio difficile da gestire, che potrebbe poi infiammare tutta l’Europa dell’Est. E’ necessario fare molta attenzione”. 

Vuoi rimanere informato su tutte le notizie in tempo reale? Segui il canale Telegram 👉 t.me/ultimaor

powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004