Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
Home » Arriva il bonus gomme da 200 euro: tutte le informazioni utili per ottenerlo

Arriva il bonus gomme da 200 euro: tutte le informazioni utili per ottenerlo

In questi giorni il Governo sta discutendo del nuovo Dl Energia. Tra le varie proposte in esame ci sarebbe anche il cosiddetto “bonus gomme” contenuto nell’emendamento presentato da Lega, Forza Italia e Movimento 5 Stelle che punta ad incentivare gli automobilisti italiani a montare pneumatici di maggiore efficienza energetica. L’agevolazione, se approvata, sarebbe automatica per i consumatori e non ci sarebbe alcuna domanda di rimborso da presentare. Inoltre, questo tipo di bonus avrebbe anche un impatto positivo sulla sicurezza, in quanto le gomme più efficienti possono ridurre gli spazi di frenata fino al 30% rispetto a quelle più obsolete di pari misura. Vediamo nel dettaglio come funzionerebbe. (Continua a leggere dopo la foto)

Arriva il bonus gomme da 200 euro: tutte le informazioni utili per ottenerlo

Come riportato dal Corriere della Sera, per tutti coloro che possiedo un’auto potrebbe arrivare una buona notizia. In questi giorni in Parlamento sono stati presentati tre emendamenti “gemelli” che sostengono la creazione di un bonus da 200 euro per l’acquisto di pneumatici aventi un’etichettatura di classi A o B, da inserire nel DL Energia “al fine di conseguire la riduzione di CO2 del trasporto su strada, nonché ridurre l’impatto dell’aumento del prezzo del carburante per i cittadini e accrescere il livello di sicurezza del parco circolante”. La scelta del bonus solo per le classi A e B è dovuta alle peculiarità di queste gomme in relazione sia ai parametri di resistenza al rotolamento sia di aderenza su bagnato.

L’agevolazione, se approvata, sarebbe automatica per i consumatori e non ci sarebbe alcuna domanda di rimborso da presentare. Lo sconto di 200 euro sarebbe infatti applicato direttamente dal gommista, che poi riceverebbe il rimborso della differenza con il prezzo di listino entro 120 giorni dalla data di emissione della fattura o dello scontrino fiscale. Vediamo entro quale data sarà possibile applicare lo sconto se la proposta venisse accettata. (Continua a leggere dopo la foto)

Entro il 31 dicembre 2002

Stando a quanto riportato dalla richiesta, i buoni “non sono cedibili, non costituiscono reddito imponibile del beneficiario, non rilevano ai fini del computo del valore dell’indicatore della situazione economica equivalente e sono spendibili entro il 31 dicembre 2022“. Spetterebbe quindi al gommista “previa emissione della relativa fattura o scontrino fiscale, chiedere il rimborso del valore del buono fruito dall’utente non oltre 120 giorni dall’emissione del documento fiscale”.

Bonus patente 2022: fino a 2500 euro. A chi spetta e come funziona

Vuoi rimanere informato su tutte le notizie in tempo reale? Segui il canale Telegram 👉 t.me/ultimaor