Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
Home » Covid, Bassetti gela gli italiani: “Ora vi dico la verità”

Covid, Bassetti gela gli italiani: “Ora vi dico la verità”

«Ancora un paio di settimane, forse meno. Una decina di giorni e i casi di Covid-19 dovrebbero iniziare a calare, come avvenuto in Portogallo. Bisogna però abituarsi ai 150 mila al giorno che equivalgono ad almeno 350mila reali, ma forse di più: molta gente non fa il tampone o se lo fa a casa non lo dichiara». Ha dichiarato in un’intervista all’Agi, il direttore della clinica malattie infettive dell’ospedale San Martino di Genova, Matteo Bassetti, commentando l’aumento esponenziale dei casi di Coronavirus nel nostro Paese e nel mondo. (continua a leggere dopo le foto)

leggi anche l’articolo —> Acqua Sant’Anna, stop alla produzione: cosa c’è dietro

bassetti

Covid, Bassetti gela gli italiani: “Ora vi dico la verità”

A proposito dell’incremento dei contagi il professor Bassetti ha detto: «È evidente che vadano divisi i ricoveri “con” e “per” Covid. Io ho ricoverato un 84enne e un 92enne che sono entrati per un quadro respiratorio che in epoca pre-Covid avremmo gestito a casa. Ora finiscono tutti in ospedale. Prima venivano gestiti a casa. C’è un errore di confronto enorme con il passato: è cambiato completamente il paradigma di come viene gestito un paziente con febbre o pochi sintomi. Tutti i soggetti più a rischio vengono gestiti ora in ospedale». I numeri, secondo Bassetti, sono inequivocabili. L’esperto ha spiegato come stanno le cose: «Tra il 70% e l’80% dei malati in ospedali in Liguria sono qui per motivi diversi dal Covid, pur essendo positivi. Al San Martino siamo all’85% e solo tra il 10 e il 15% è qui per polmonite». (continua a leggere dopo le foto)

Bassetti

bassetti

La situazione negli ospedali

«Inoltre abbiamo tanti ingressi e poche uscite perché, fortunatamente, ci sono pochi morti: il 90enne che entra, esce quasi sempre sulle sue gambe, ma lo tieni 3 settimane ricoverato», ha sottolineato Bassetti. Senza contare la sottovariante di Omicron BA.2.75, segnalata dall’India, considerata ben più contagiosa anche di Omicron 5. (continua a leggere dopo le foto)

Bassetti

Bassetti

Boom di contagi, Bassetti si esprime sulla nuova variante

«Speriamo non prenda il sopravvento. Occorre fare attenzione senza allarmare troppo le persone. In Italia, da quando la Nazionale ha avuto problemi con le qualificazioni, lo sport nazionale non è più il calcio. Lo sport nazionale praticato da molti che giocano a fare il dottore o che credono di saperlo fare è l’allarmismo mediatico sul Co vid. In Italia ci riesce benissimo. Siamo campioni del mondo (di diritto)», ha concluso l’infettivologo. Leggi anche l’articolo —> Giovanni Allevi malattia, l’artista torna a parlare sui social: come sta

 

Vuoi rimanere informato su tutte le notizie in tempo reale? Segui il canale Telegram 👉 t.me/ultimaor

powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004