Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
Home » “Da venerdì saremo zona gialla”. L’annuncio poco fa

“Da venerdì saremo zona gialla”. L’annuncio poco fa

Un annuncio arrivato poco fa scuote gli italiani: “Da venerdì saremo in zona gialla“. L’incubo Covid-19 ripiomba sul nostro paese e l’ombra di un nuovo lockdown aleggia sugli italiani. L’annuncio arrivato poche ore fa è un vero e proprio fulmine a ciel sereno. Nessuno, infatti, se lo sarebbe aspettato, soprattutto in prossimità delle festività natalizie. (Continua dopo la foto…)

“Da venerdì saremo in zona gialla”

Nonostante la campagna vaccinale proceda spedita, il Covid-19 circola ancora nel nostro paese. I contagi sono in aumento, così come i ricoveri ospedalieri. Il governo sta intensificando ancora più la campagna vaccinale, sensibilizzando gli italiani sulla terza dose. Poi ci sono le varianti, che impensieriscono medici e virologi.

Con il sopraggiungere delle festività natalizie, il Governo potrebbe decidere di varare norme ancora più stringenti per rallentare la corsa del virus e di conseguenza l’aumento dei contagi. Poco fa è arrivato un annuncio spiazzante per migliaia e migliaia di italiani: “Da venerdì saremo in zona gialla“. (Continua dopo la foto…)

“Lockdown a Natale”, ritorna l’incubo Covid-19 in Italia

“Chiusura totale”: l’annuncio del Presidente gela l’Italia, cosa sta succedendo

covid 19

Il Piemonte verso la zona gialla

A partire da venerdì, il Piemonte potrebbe finire in zona gialla. Ad annunciarlo è stato il governatore della Regione, Alberto Cirio, a margine dell’inaugurazione di un ospedale a Torino: “Sto lavorando a un’ordinanza che anticipi a venerdì l’entrata in zona gialla del Piemonte, di fatto già destinato a questa disposizione dal prossimo lunedì in considerazione dei dati di questi giorni. Un modo per cercare di mettere più in sicurezza e al riparo questo weekend di feste natalizie”. Il governatore ha poi aggiunto che ne discuterà meglio domani con il sindaco di Torino, i prefetti e i presidenti provinciali.

Al momento i dati indicano una situazione in bilico tra l’area bianca e quella gialla. Nelle terapie intensive i posti letto occupati sono il 10%, mentre quelli in area medica sono il 14%. Il dato, però, è in peggioramento. Per questo motivo, il governatore vuole prevenire. La Regione si andrebbe ad aggiungere a Calabria, Friuli Venezia Giulia, Liguria, Marche, Veneto e le Province autonome di Trento e di Bolzano. La prossima settimana anche Lazio e Lombardia, se continueranno ad aumentare i contagi, potrebbero finire in zona gialla. Addirittura si parla di rischio zona arancione per alcune Regioni a partire da gennaio.

zona gialla italia

Vuoi rimanere informato su tutte le notizie in tempo reale? Segui il canale Telegram 👉 t.me/ultimaor

powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004