Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
Home » Guerra in Ucraina, il Papa rivela la profezia di Fatima: cosa accadrà il 25 marzo

Guerra in Ucraina, il Papa rivela la profezia di Fatima: cosa accadrà il 25 marzo

C’entrerebbe la Russia e l’attuale guerra in Ucraina con uno dei segreti di Fatima. A esserne assolutamente convinto è Papa Francesco, che annuncerà il prossimo 25 marzo una profezia.

Il terzo segreto di Fatima riguarda la Russia: la profezia di Papa Francesco

La Chiesa Cattolica racconta che nel 1917, contemporaneamente all’inizio della Rivoluzione sovietica, in un villaggio portoghese, Fatima, la Madonna apparve per comunicare una profezia apocalittica a tre bambini. “Quando vedrete una notte illuminata da una luce sconosciuta, sappiate che è il grande segno che Dio vi dà che sta per castigare il mondo per i suoi crimini, per mezzo della guerra, della fame e delle persecuzioni alla Chiesa e al Santo Padre”.

“O la Russia si converte oppure ci porta diritti verso la fine del mondo”, ha detto il pontefice. Papa Francesco parlerà ai fedeli il prossimo 25 marzo, durante la celebrazione della Penitenza che presiederà alle ore 17 nella Basilica di San Pietro. “Lo stesso atto, lo stesso giorno, sarà compiuto a Fatima dal cardinale Krajewski, Elemosiniere di Sua Santità, come inviato del Santo Padre”, fa sapere il portavoce della Santa Sede, Matteo Bruni.

Leggi anche: Papa Francesco aveva una fidanzata: chi è Amalia

La richiesta dell’Ucraina a Papa Francesco

La Madonna a Fatima avrebbe annunciato la sua ascesa. “Se accetteranno le Mie richieste, la Russia si convertirà e avranno pace; se no, spargerà i suoi errori per il mondo, promovendo guerre e persecuzioni alla Chiesa. I buoni saranno martirizzati, il Santo Padre avrà molto da soffrire, varie nazioni saranno distrutte”. L’unico scenario non ipotetico, tracciato nel messaggio è di speranza in un tempo storico in cui a regnare sarà la Madre di Dio. “Finalmente, il Mio Cuore Immacolato trionferà. Il Santo Padre Mi consacrerà la Russia, che si convertirà, e sarà concesso al mondo un periodo di pace”.

Pare che a convincere il Pontefice siano stati i vescovi ucraini. Il 2 marzo scorso, sul sito della conferenza episcopale cattolica romana di Kiev era apparso un appello che recitava: “imploriamo umilmente Vostra Santità di compiere pubblicamente un atto di dedicazione al Santissimo Cuore Immacolato di Maria dell’Ucraina e della Russia, come richiesto dalla Santissima Vergine a Fatima. La Madre di Dio, Regina della Pace, accolga le nostre suppliche: Regina pacis, ora pro nobis!”.

Vuoi rimanere informato su tutte le notizie in tempo reale? Segui il canale Telegram 👉 t.me/ultimaor