Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
Home » Guerra in Ucraina, il commento del Generale Tricarico: “La NATO ha commesso un grave errore”

Guerra in Ucraina, il commento del Generale Tricarico: “La NATO ha commesso un grave errore”

Il generale Leonardo Tricarico, già capo di stato maggiore dell’Aeronautica Militare e presidente della Fondazione Icsa, ha rilasciato un’intervista a Fanpage.it, dove ha parlato della situazione tra Russia e ucraina. Ecco come proseguirà la guerra secondo il Generale.

Generale Tricarico: le sue impressioni sulla guerra in Ucraina

Il presidente Zelensky ha annunciato che le forze russe sono allo stremo. Il Generale Tricarico ha spiegato che secondo lui le affermazioni del presidente ucraino vanno prese con le pinze: ovviamente lui cerca di mettere acqua al suo mulino. Tuttavia “c’è sicuramente uno stallo delle operazioni militari, che si è notato già da molto tempo, quindi una scarsa progressione sul terreno da parte delle forze russe”. Sembra che ora la Russia sia interessata principalmente al Donbass, dove ci sono tanti militari. “Lo strumento militare russo ha già dimostrato amplissimi limiti”.

“Il basso morale dei soldati è qualcosa che esisteva già dai primi giorni dell’invasione. Anche se non ne abbiamo prova, c’è da pensare che soprattutto i militari di leva siano stati in qualche maniera ingannati rispetto alle finalità di quelle che chiamavano esercitazioni e che si sono poi ritrovati in una guerra vera e propria – ha spiegato il Generale sottolineando che è importante anche lo spirito con il quale combattono i soldati -. “Noi occidentali siamo poi rimasti tutti stupiti nell’osservare le performance di questa Armata rossa che per decenni per noi è stata motivo di preoccupazione e che si è rivelata uno strumento mediocre”.

Leggi anche: Vladimir Putin, le sue condizioni di salute sarebbero critiche: “Oggi l’operazione d’urgenza”

Il grave errore della NATO e le possibili conseguenze

“Le esercitazioni della NATO ai confini Est dell’Alleanza sono state uno dei più gravi errori compiuti dalla NATO stessa, che ha insistito in questi comportamenti nonostante si siano levate non poche voci critiche, diventando uno stimolo non da poco per causare poi quello che abbiamo il 24 febbraio”. Secondo il Generale la NATO ha toccato un tasto dolente e sicuramente Putin ha storto il naso. Per non parlare dell’ingresso di Finlandia e Svezia nell’Organizzazione. Il presidente russo sicuramente si sente accerchiato.

Tuttavia il Generale Tricarico non si spiega perché la Russia non sta giocando tutte le sue carte. “I tecnici mi dicono che i russi hanno le armi per far collassare un intero paese, non lo hanno fatto né loro né gli altri. Quasi che ci fosse un equilibrio di deterrenza, come se fosse un armamento nucleare che non usano e come se si fosse alle prime schermaglie. Mi viene in mente l’esempio di un incontro di boxe perennemente alla prima ripresa, dove gli avversari si studiano. Non so se sia effettivamente così, ma di fatto la guerra cibernetica si è fermata alle prime schermaglie e non è andata oltre”.

 

Vuoi rimanere informato su tutte le notizie in tempo reale? Segui il canale Telegram 👉 t.me/ultimaor

powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004