Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
Home » L’Italia vista dallo spazio, l’ultimo scatto cela un dramma spaventoso: cosa sta succedendo

L’Italia vista dallo spazio, l’ultimo scatto cela un dramma spaventoso: cosa sta succedendo

L’Italia, crocevia di numerose culture preistoriche, venne unificata per la prima volta dalla civiltà romana diventando il centro amministrativo, economico, culturale e politico dell’Impero romano. Dopo la caduta dell’Impero e il periodo buio del Medioevo, la Penisola ha conosciuto  l’Umanesimo, il Rinascimento, la Controriforma, il Barocco e il Neoclassicismo. È il quinto paese più visitato del mondo e vanta il maggior numero di siti dichiarati patrimonio dell’umanità dall’UNESCO. Il Nostro Paese però è molto bello anche visto dallo spazio, peccato che l’ultimo scatto dello Stivale abbia rivelato una drammatica realtà: ecco cosa sta succedendo. (Continua a leggere dopo la foto)

L’Italia vista dallo spazio, l’ultimo scatto cela un dramma spaventoso: cosa sta succedendo

Il satellite Sentinel-3 ha catturato una foto straordinaria dell’Italia vista dallo spazio. Questo satellite fa parte della rete di Copernicus, la missione cogestita dalla Commissione Europea e dall’Agenzia Spaziale Europea (ESA) per raccogliere preziose informazioni su atmosfera, ghiaccio, oceani e aree terrestri. E, infatti, lo scatto ha rivelato qualcosa di sconvolgente riguardante la Nostra Penisola. Come riportato da Fanpage, lo Stivale viene mostrato in tutto il suo splendore, praticamente privo di nuvole. Lo scatto è stato ottenuto a 800 chilometri di quota e mette bene in mostra non solo le bellezze naturali dell’Italia, ma anche il disastroso impatto umano sull’ambiente. (Continua a leggere dopo la foto)

L’assenza di neve preoccupa gli esperti del clima

La pagina Facebook di divulgazione scientifica Chi ha paura del buio? ha fatto notare un dettaglio messo in risalto dallo scatto dell’Italia realizzato dallo spazio: “Tra i mille laghi che costellano la dorsale appenninica o i grandi laghi alpini si nota la quasi totale mancanza di neve sull’Appennino e sul versante italiano delle Alpi, dove in alcuni casi la neve è assente fino a 2000-2400 metri con scenari tipici di giugno”. È l’impatto drammatico dei cambiamenti climatici, che stanno strappando nevai e ghiacciai anche al Nostro Paese, con conseguenze significative sugli equilibri idrici ed ecologici, come il prolungato periodo di siccità che ha colpito l’Italia settentrionale.

Allerta alimentare, attenzione a queste pizze: morti due bambini

Vuoi rimanere informato su tutte le notizie in tempo reale? Segui il canale Telegram 👉 t.me/ultimaor