Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
Home » Malore e si accascia sul treno: Proietti muore all’improvviso a 23 anni

Malore e si accascia sul treno: Proietti muore all’improvviso a 23 anni

È morto all’improvviso, a 23 anni, sul treno proveniente da Roma Termini. Ha accusato un malore improvviso ed è morto poco dopo. Il treno regionale avrebbe dovuto portarlo da Roma a Grosseto. Lì, però, non ci è mai arrivato. Un malore improvviso ha stroncato la sua giovane vita. La notizia, attraverso il tam tam dei social, è divenuta in breve tempo virale, provocando sconforto e sgomento per questa triste perdita. (Continua dopo la foto…)

proietti

Malore sul treno: Proietti muore all’improvviso a 23 anni

Sarebbe dovuto arrivare a Grosseto, in Toscana, dove probabilmente avrebbe coltivato le sue speranze per un futuro migliore. A Grosseto, però, Proietti non c’è mai arrivato. Un malore improvviso accusato su treno regionale proveniente da Roma Termini ha stroncato la sua giovane vita.

Secondo una prima ricostruzione dei fatti, Proietti si trovava sul treno regionale nei pressi della stazione Tuscolana, quando all’improvviso ha accusato un malore, si è accasciato ed è morto poco dopo. A nulla è valso l’arrivo dei sanitari e degli operatori del 118, avvisati in tempo dagli altri passeggeri. Il cuore del giovane 23enne si è fermato e non ha più battuto.

La sua scomparsa lascia un vuoto immenso. La notizia della sua morte è girata sui social, arrivando fino al sindaco del suo paese, che ha espresso il più sincero cordoglio. (Continua dopo la foto…)

Gravissimo incidente per il calciatore: le sue condizioni

Il cordoglio del sindaco

Jacopo Proietti, 23 anni originario di Cori, si trovava sul treno regionale proveniente da Roma Termini e che l’avrebbe dovuto portare a Grosseto quando ha accusato un malore improvviso, si è accasciato ed è morto poco dopo. I soccorsi sono stati inutili. Il suo cuore ha smesso di battere. La salma è stata portata al Policlinico di Tor Vergata e la procura di Roma ha aperto un’inchiesta.

La notizia della sua morte ha provocato la reazione dei social, dove sono arrivati centinaia i messaggi di cordoglio. Amici e conoscenti si sono uniti al dolore della famiglia. Il sindaco di Cori, Mauro De Lellis, ha pubblicato un post in ricordo del ragazzo: “La comunità di Cori e Giulianello si stringe al grande dolore di Aristide Proietti, presidente del Monumento Naturale del Lago di Giulianello, e alla sua famiglia, per la prematura perdita di Jacopo. Un dolore che colpisce tutti noi“.

proietti

Vuoi rimanere informato su tutte le notizie in tempo reale? Segui il canale Telegram 👉 t.me/ultimaor