Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
Home » Mario Biondo, colpo di scena nelle indagini: com’è morto

Mario Biondo, colpo di scena nelle indagini: com’è morto

Colpo di scena nelle indagini per la morte di Mario Biondo. L’uomo è stato trovato senza vita nella sua casa di Madrid la notte del 30 maggio 2013. Le indagini, però, non hanno mai trovato un colpevole. Dopo otto anni potrebbe riaprirsi il caso: il giudice delle indagini preliminari, infatti, sembra non avere dubbi. Finalmente una bella notizia anche per la famiglia, che in questi anni ha chiesto giustizia per Mario. (Continua dopo la foto…)

Alessia Pifferi, arriva la notizia dal carcere: a rivelarlo è il suo avvocato

Chi era Mario Biondo

Mario Biondo era un cameraman di 30 anni, trovato morto nel suo appartamento di Madrid, dove abitava e lavorava per importanti produzioni televisive, la notte del 30 maggio 2013. Egli era sposato con la conduttrice spagnola Raquel Sanchez Silva. Mario è morto un anno dopo le nozze. La polizia l’ha trovato impiccato con un foulard a una libreria in casa. Il caso ha avuto una risonanza quasi mondiale. In Spagna è stato rapidamente archiviato dalla procura come suicidio, mentre in Italia la procura di Palermo ha aperto un fascicolo per indagare sui punti poco chiari del caso. Non è mai stata trovata, infatti, una motivazione per giustificare il gesto compiuto da Biondo. La moglie sostiene che Mario fosse depresso a causa dell’impossibilità di avere un figlio I genitori del ragazzo hanno provato in ogni modo a gettare luce sull’operato e le mancanze della magistratura e degli investigatori spagnoli. Alcuni dubbi sono stati alzati anche sul ruolo della moglie di Biondo, che era addirittura contraria alla riapertura del caso. La Procura di Palermo ne ha chiesto la riesumazione, che ha portato all’identificazione di ferite incompatibili con la tesi del suicidio. I legali sostengono che lui stesse effettuando costanti ricerche sul passato della moglie. (Continua dopo la foto…)

Orrore in Italia: cadavere fatto a pezzi chiuso dentro sacchi di spazzatura. Scoppia il giallo

Colpo di scena nelle indagini

Arriva un colpo di scena nelle indagini per la morte di Mario Biondo. La Procura spagnola ha rapidamente archiviato il caso come suicidio, mentre in Italia la Procura di Palermo ha aperto un fascicolo per indagare sui lati poco chiari del caso. Il giudice delle indagini preliminari Nicola Aiello sembra non avere dubbi: Mario Biondo è stato ucciso. Il Gip arriva all’ipotesi dell’omicidio, studiando gli elementi del fascicolo del pm, che a suo avviso smentiscono la tesi del suicidio e lasciano pensare che Biondo fu ucciso e successivamente collocato in una posizione atta a simulare un suicidio. La notizia è stata appresa con gioia dalla mamma di Biondo: “Finalmente abbiamo dato dignità a Mario. Mio figlio non si è ucciso, non ha fatto uso di droga né è morto durante un gioco erotico. Non sappiamo tutto, ma almeno gli abbiamo dato dignità”.

Vuoi rimanere informato su tutte le notizie in tempo reale? Segui il canale Telegram 👉 t.me/ultimaor

powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004