Home » Nubifragio ad Agrigento, il sindaco: “Paese in ginocchio”

Nubifragio ad Agrigento, il sindaco: “Paese in ginocchio”

Un violento nubifragio si è abbattuto in provincia di Agrigento. Il sindaco, attraverso i canali social, ha annunciato che il paese è in ginocchio ed ha invitato i cittadini ad uscire di casa solo se strettamente necessario. Nubifragi e allagamenti sono stati registrati anche in altre zone. Molte auto sono rimaste intrappolate nel fango e diverse strade sono state chiuse al traffico. (Continua dopo la foto…)

nubifragio agrigento

Violento nubifragio ad Agrigento

In provincia di Agrigento si è abbattuto un violento nubifragio che ha causato parecchi danni. Il sindaco del paese ha chiesto ai suoi cittadini di restare a casa e di uscire solo se strettamente necessario. Il maltempo che si sta abbattendo sul nostro paese sta causando diversi danni a case, strade e in alcune circostante anche a persone o mezzi. Diverse auto, infatti, sono rimaste intrappolate nel fango ed è stato necessario l’intervento dei vigili del fuoco. Anche alcune strade sono state chiuse perchè allagate. Il personale addetto è al lavoro per ripristinare la viabilità e la circolazione su alcuni tratti momentaneamente chiusi al traffico. (Continua dopo la foto…)

Violento nubifragio si abbatte sull’Italia: danni e case evacuate

nubifragio italia

Le parole del sindaco

Questa mattina un violento nubifragio si è abbattuto su Santo Stefano Quisquina, in provincia di Agrigento. Le strade si sono trasformate in veri e propri fiumi di fango. Fortunatamente, almeno per il momento, non si segnalano danni a persone. Il sindaco del piccolo comune di appena 4mila abitanti, Francesco Cacciatore, ha diramato tramite i social alle 11:15 un annuncio, dove ha invitato tutti i cittadini ad uscire di casa solo se strettamente necessario. Il sindaco ha poi aggiunto: “Il nostro paese, soprattutto a causa dei mancati lavori di regimentazione delle acque piovane, che aspettiamo ormai da due anni, è in ginocchio. Ho più volte sollecitato, come amministrazione abbiamo pulito tombini e caditoie, ma la bomba d’acqua di oggi è stata davvero violenta”.

Anche altrove ci sono stati disagi. È esondato il torrente Morello, all’altezza dell’area industriale di Lercara Friddi, rendendo impercorribile su quel tratto la strada statale S.S 186. A Lercara Friddi è presente un liceo frequentato da studenti che arrivano dai comuni vicini e c’è preoccupazione per i ragazzi che devono rincasare. I sindaci della zona invitano i cittadini alla prudenza e ad evitare gli spostamenti.Un violento nubifragio si è abbattuto anche nella zona di Termini Imerese, dove il fiume San Leonardo è straripato nei pressi della zona industriale della cittadina.

meteo uragano mediterraneo