Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
Home » Pensioni, 780 euro in arrivo se sei vedova: come riscuotere l’assegno

Pensioni, 780 euro in arrivo se sei vedova: come riscuotere l’assegno

Novità sul fronte pensioni, sono in arrivo ben 780 euro per tutte coloro che sono giovani vedove. La novità riguarda, oltre alla pensione di reversibilità, soprattutto il reddito di cittadinanza. Per riscuotere l’assegno, però, bisogna seguire una procedura precisa. In questo articolo vi spieghiamo tutto nei minimi dettagli. (Continua dopo la foto…)

pensioni vedove

Cos’è la pensione di reversibilità

La pensione di reversibilità è la una parte della pensione complessiva che spetta ad uno dei due coniugi al sopraggiungere della morte dell’altro. Venne introdotta col regio decreto legge 14 aprile 1939-XVII, n. 636 – convertito in legge 6 luglio 1939, n. 1272 – come misura di tutela delle donne che non avessero una pensione propria e che, alla morte del coniuge, restavano prive di un reddito minimo. In seguito, con il passare degli anni, la reversibilità è stata allargata anche ai mariti e ai figli.

Hanno dunque diritto alla pensione:

  • il coniuge superstite, anche se separato
  • il coniuge divorziato se titolare di assegno divorzile
  • i figli che alla data della morte del genitore siano minorenni, inabili, studenti o universitari e a carico alla data di morte del medesimo
  • i nipoti minori se a totale carico degli ascendenti (nonno o nonna) alla data di morte dei medesimi.

In mancanza del coniuge, dei figli e dei nipoti, la pensione può essere erogata dai genitori d’età non inferiore a 65 anni, non titolari di pensione, che alla data di morte del lavoratore o pensionato siano a carico del medesimo.
In mancanza del coniuge, dei figli, dei nipoti e dei genitori, la pensione può essere erogata dai fratelli celibi inabili e sorelle nubili inabili, non titolari di pensione, che alla data di morte del lavoratore o pensionato siano a carico del medesimo. (Continua dopo la foto…)

Hai questi sintomi? Ti spetta una pensione mensile: ecco di cosa si tratta e come richiederla

pensioni vedove

Pensioni, 780 euro se sei vedova

Le giovani vedove possono ricevere 780 euro di pensione attraverso il reddito di cittadinanza. Tuttavia sarà necessario cambiare l’anno di riferimento dell’ISEE. Nel caso di richiesta relativa al 2022, occorre ricordare che l’ISEE del 2021, non è più valido, in quanto scaduto lo scorso 31 dicembre. Sarà necessario dunque che la vedova sottoponga la DSU. A seguito dell’Isee, si potrà fare domanda per il Reddito di cittadinanza, così da poter ottenere ben 780 euro al mese.

Vuoi rimanere informato su tutte le notizie in tempo reale? Segui il canale Telegram 👉 t.me/ultimaor