Home » Vaccino, nuove disposizioni dal Governo: ecco per chi sarà obbligatorio

Vaccino, nuove disposizioni dal Governo: ecco per chi sarà obbligatorio

L’aumento evidente dei contagi in questi ultimi giorni sta seriamente preoccupando il Governo italiano, il quale sta correndo ai ripari prima di trovarsi al centro di un’eventuale quarta ondata. Tra le prime nuove misure adottate dal Governo per fermare l’avanzata del virus c’è quella riguardante il Super Green Pass, ottenibile solo con vaccinazione o guarigione dalla malattia. Questo nuovo certificato verde andrà a limitare tutti coloro che non hanno aderito alla campagna vaccinale. In queste ore, però, è giunta una nuova notizia da parte del Governo: per alcuni lavoratori il vaccino diventa obbligatorio. Vediamo chi rientra in queste categorie. (Continua a leggere dopo la foto)

Vaccino, nuove disposizioni dal Governo: ecco per chi è obbligatorio

L’aumento dei contagi ha portato il Governo Draghi ad attuare delle contromisure. Nella giornata di ieri, 25 Novembre 2021, non si è parlato solo di Super Green Pass ma anche di obbligo vaccinale. Questo sarà diretto a determinate fasce ed entrerà in vigore dal 15 dicembre 2021. Dunque, oltre l’approvazione del nuovo certificato verde si è avuto anche l’estensione alla vaccinazione obbligatoria. Questa non riguarderà solo il personale sanitario e delle Rsa. L’obbligo arriva anche su altre fasce. Tutto ciò è necessario al fine di contenere i contagi ed evitare una quarta ondata, la quale metterebbe di nuovo in ginocchio l’intero sistema sanitario e questo porterebbe di nuovo ad un alto numero di vittime a causa del Covid-19. Vediamo insieme chi si dovrà obbligatoriamente sottoporre a vaccinazione e cosa rischia chi si rifiuterà. (Continua a leggere dopo la foto)

Dai medici agli insegnati

Ormai è deciso, il governo Draghi ha individuato alcune fasce di lavoratori per cui sarà obbligatorio sottoporsi alla vaccinazione per fermare l’avanzata del Covid-19. L’obbligo, dunque, riguarderà anche il personale amministrativo del comparto sanità, docenti e personale amministrativo scolastico. In aggiunta, troviamo militari, forze di Polizia e soccorso pubblico. Oltre la dose booster per le professioni sanitarie. Il rifiuto della vaccinazione porterà all’immediata sospensione dell’attività lavorativa. La sospensione cadrà quando il soggetto interessato informerà dell’avvenuta vaccinazione. Naturalmente, se la situazione dovesse peggiorare il Governo potrebbe trovare altre strategie per fermare l’avanzata del virus e scongiurare così una quarta ondata.

Green pass rafforzato, quando entra in vigore e come funziona