Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
Home » Vittorio Feltri parla del conflitto tra Russia e Ucraina: le sue parole su Zelensky

Vittorio Feltri parla del conflitto tra Russia e Ucraina: le sue parole su Zelensky

Il conflitto tra Russia e Ucraina procede senza sosta. Oggi, 3 Marzo 2022, sono ripresi anche i negoziati tra le due parti per cercare una soluzione diplomatica alla guerra. Mosca ha annunciato delle “pause” nelle operazioni dell’esercito russo per favorire l’evacuazione di civili dall’Ucraina attraverso “corridoi umanitari”. Telefonata stamani di Macron con Putin, successivamente con Zelensky. Il presidente ucraino ha diffuso un video in cui afferma che la “Russia risarcirà l’Ucraina per tutti i danni subiti durante la brutale guerra di Mosca”. Finora ci sarebbero almeno 2.000 vittime civili, secondo il governo ucraino. Vittorio Feltri, direttore di Libero, nel suo editoriale ha commentato quanto sta accadendo in Europa, parlando anche del presidente ucraino. (Continua dopo la foto)

Vittorio Feltri commenta quanto sta accadendo tra Russia e Ucraina

La guerra tra Russia e Ucraina sta tendo il mondo con il fiato sospeso, anche perchè le conseguenze del conflitto saranno terribili per tutti quanti. Vittorio Feltri, direttore di Libero, nel suo video editoriale di oggi 3 Marzo 2022 ha commentato quanto sta accadendo nel cuore dell’Europa. Come riportato da Libero, Feltri per prima cosa ha voluto condividere con i suoi lettori un ricordo della sua adolescenza: «Nel 1956 ci fu l’invasione dell’Ungheria ad opera dei russi che volevano tenere il loro tallone su quel Paese che era comunista, ma in un modo più tenero. Non andava bene la linea di Budapest al dittatore di allora che si chiamava Josef Stalin. Quell’invasione fu sanguinosa esattamente come quella a cui stiamo assistendo a Kiev: carri armati, sparatorie, morti ammazzati, un disastro. Finché a un certo punto l’Ungheria dovette cedere. Ed è quello che succederà anche a Kiev perché quando Sansone prende un nano a calci nel sedere vince Sansone. È solo questione di tempo». Poi il direttore di Libero ha parlato anche del presidente dell’Ucraina Volodymyr Zelensky. (Continua dopo la foto)

Le sue parole su Volodymyr Zelensky

Poi il diretto di Libero, Vittorio Feltri, sempre attraverso il suo editoriale, sul presidente ucraino ha aggiunto: «Tra l’altro la Russia spara anche un po’ a capocchia, ha mandato un esercito un po’ sgangherato in Ucraina e quindi le cose vanno per le lunghe, però mi domando a questo punto: sapendo della propria debolezza come mai Volodymyr Zelensky, il presidente dell’Ucraina, il famoso comico, che poi abbiamo scoperto che possiede una casa in Italia dal valore di otto milioni di euro e che invece di renderla agibile ai profughi l’ha affittata per una cifra congrua. Il che vuol dire che anche questo presidente non è poi così affidabile come tutti credono. È un signore che pensa alla sua tasca e in questo momento è in stato confusionale come è in stato confusionale Vladimir Putin. […] Insomma è una situazione non solo caotica, ma incomprensibile. Sono sconcertato». 

Guerra in Ucraina, Putin vorrebbe Mario Draghi come mediatore: il retroscena

Vuoi rimanere informato su tutte le notizie in tempo reale? Segui il canale Telegram 👉 t.me/ultimaor

powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004