Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di

Chiara Ferragni, nuova denuncia: da chi arriva

Personaggi TV. Non è di certo in questo modo che Chiara Ferragni pensava di passare queste feste. L’influencer dal 15 dicembre sta passando le pene dell’inferno dopo che il pandoro griffato le ha procurato una multa di 1 milione di euro. Ma non è finita qui si continua ad indagare e ogni giorno la situazione invece che migliorare, peggiora. Proprio in queste ore nuove denunce stanno pendendo sulla testa dell’influencer. Vediamo contro chi dovrà fare i conti la moglie di Fedez.

Leggi anche: Fabrizio Corona torna a parla dei Ferragnez: le sue parole spiazzano tutti

Leggi anche: Chiara Ferragni rompe il silenzio sul caso Balocco: cosa dicono i suoi avvocati

Nuove lamentele su Chiara Ferragni

Il 2023 è quasi finito ma la questione del pandoro-gate è ancora al centro del dibattito. Al momento sul caso Balocco in procura a Milano c’è un fascicolo aperto senza ipotesi di reato né indagati. Intanto la Guardia di Finanza ha raccolto i documenti dell’Antitrust. È stato aperto un fascicolo anche a Cuneo, Parato e Trento per approfondire le indagini. Adesso alcuni clienti si stanno lamentando di non aver mai ricevuto gli ordini effettuati e già pagati nel mese di novembre, mentre altri dichiarano che il servizio clienti sia stato inefficiente. Proprio riguardo queste lamentele il Codacons ha deciso di presentare un nuovo esposto contro la Ferragni. (continua dopo la foto)

Leggi anche: “Beatrice? Ora posso dirlo”: “Grande Fratello”, Mirko sgancia la super bomba

chiara ferragni

Nell’esclusivo interesse dei consumatori, e nel rispetto dei nostri fini statutari, abbiamo deciso di presentare sul caso un esposto alla procura della Repubblica di Milano“, riporta una nota dell’Associazione dei consumatori come scrive Il Giornale. Il TikTok di denuncia è diventato virale e sono stati in molti a commentare raccontando le loro esperienze con gli acquisti sul sito di Ferragni. E la decisione sarebbe legata al voler accertare le “segnalazioni circa i disservizi denunciati dagli utenti e ripresi dai mass media, e la causa degli stessi. Spetta infatti agli organi competenti accertare i fatti e verificare non solo la fondatezza delle denunce, ma anche le relative responsabilità

powered by Romiltec

©Caffeina Media s.r.l. 2024 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004


Hai scelto di non accettare i cookie

Tuttavia, la pubblicità mirata è un modo per sostenere il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirvi ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, sarai in grado di accedere ai contenuti e alle funzioni gratuite offerte dal nostro sito.

oppure