Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
Home » Rave, Bianca Balti: “Per tutti quelli a cui sono stata avrei avuto l’ergastolo”

Rave, Bianca Balti: “Per tutti quelli a cui sono stata avrei avuto l’ergastolo”

Decreto rave, Bianca Balti interviene sui social – Il primo decreto firmato dal governo Meloni, con cui si vietano i rave party, sta facendo parecchio discutere. Bianca Balti, la top model italiana tra le più famose al mondo, ha detto la sua, raccontando, attraverso un post su Instagram, di aver preso parte a numerosi eventi di questo tipo. Poche parole che però stanno avendo un eco fortissimo. Leggi anche l’articolo —> Crozza e il monologo su Meloni: “È il più grande coming out istituzionale nella storia d’Italia”

Rave, Bianca Balti: “Per tutti quelli a cui sono stata avrei avuto l’ergastolo”

La top model Bianca Balti si scaglia contro il decreto anti rave del governo Meloni, che prevede una pena fino a 6 anni di carcere per chi organizza raduni con più di 50 persone. “Con tutti i rave a cui sono stata sarei ancora dentro con l’ergastolo”, ha scritto l’indossatrice sul suo profilo Instagram, postando pure una serie di foto che la ritraggono in alcuni raduni a cui ha preso parte da giovane. (continua a leggere dopo le foto)

“Qualcosa che non esiste nemmeno in Russia”

“Il decreto rende illegale qualunque raduno con più di 50 persone che sia ritenuto dalle autorità pericoloso. Non specifica raduno musicale perciò persino politico o sindacale. Qualcosa che non esiste nemmeno in Russia”, scrive ancora Bianca Balti. E ancora: “Il prossimo decreto cosa? Caspita il mondo va avanti e l’Italia torna indietro”, le conclusioni della top model. (continua a leggere dopo le foto)

Decreto rave, Bianca Balti ma non solo: duro affondo anche da Fiorello

Bianca Balti è solo l’ultimo personaggio famoso intervenuto sul tema dei rave. Prima di lei anche Fiorello che, nei giorni scorsi, aveva commentato la notizia durante “Edicola Fiore”, con un pizzico di ironia: “Il povero popolo non sa, ma in questo momento anche noi siamo passabili di galera. Se c’è una cosa da fermare.. fermate le riunioni di condominio”. Ci sono state critiche ancora più feroci: tante persone contestano all’attuale governo Meloni di occuparsi di problemi marginali, quando l’Italia è in una situazione a dir poco preoccupante, tra crisi energetica, disoccupazione alle stelle e inflazione galoppante. (continua a leggere dopo le foto)

Decreto rave, Meloni rispedisce al mittente le accuse

Giorgia Meloni ha rispedito al mittente le accuse e le critiche: “È una norma che rivendico e di cui vado fiera perché l’Italia, dopo anni di governi che hanno chinato la testa di fronte all’illegalità, non sarà più maglia nera in tema di sicurezza. È giusto perseguire coloro che, spesso arrivati da tutta Europa, partecipano ai rave illegali nei quali si occupano abusivamente aree private o pubbliche, senza rispettare nessuna norma di sicurezza e, per di più, favorendo spaccio e uso di droghe. Le strumentalizzazioni sul diritto a manifestare lasciano il tempo che trovano, ma vorrei rassicurare i cittadini che non negheremo a nessuno di esprimere il dissenso”. Sempre sui social la leader di FdI e neo premier ha dichiarato che non sarà negato il diritto alla libera espressione del dissenso. Leggi anche l’articolo —> Vittorio Feltri scatenato su Meloni: “Non è una donna né un uomo”

powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004


Hai scelto di non accettare i cookie

Tuttavia, la pubblicità mirata è un modo per sostenere il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirvi ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, sarai in grado di accedere ai contenuti e alle funzioni gratuite offerte dal nostro sito.

oppure