Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di

Italia in lutto: addio allo storico volto del Tg

Personaggi tv. Italia in lutto: addio allo storico conduttore del Tg – Lutto nel mondo del giornalismo italiano: il volto noto se ne è andato a 81 anni nella giornata di ieri 2 gennaio 2024. Tra le colonne del Tg1, negli Anni Sessanta e Settanta è stato responsabile della comunicazione alla Fiat nel periodo di Cesare Romiti. (continua a leggere dopo le foto)

Leggi anche: “Zecchino d’Oro”, che fine ha fatto il bambino di Vicenza

Leggi anche: “Affari tuoi”, sospetti contro la concorrente

Italia in lutto: addio allo storico volto del Tg

È morto a Novi Ligure Alberto Masoero: aveva 81 anni. Giornalista Rai, volto del Tg1, era poi passato al Tg2. Successivamente è stato responsabile delle relazioni esterne alla Fiat, per l’Italia e per l’estero, nel periodo di Cesare Romiti, come dicevamo anche in apertura. Un uomo colto, la cui scrittura era elegante e raffinata. Masoero ha collaborato per tanto tempo anche con «La Stampa», dopo essere andato in pensione. (continua a leggere dopo le foto)

Leggi anche: Tragedia al concerto, il cantante si accascia e muore davanti a tutti

Leggi anche: Papa Bergoglio ha già scelto il luogo della sua sepoltura: dov’è, il motivo

Morto Alberto Masoero: il giornalista aveva 81 anni

Lo stesso Masoero è stato direttore del settimanale locale “Panorama di Novi” dal 2005 al 2018. Un lavoro che ha svolto con professionalità ed entusiasmo: “Alberto ha rappresentato un punto di svolta per ‘Panorama’, facendolo crescere come giornale indipendente, pur rimanendo liberale, e facendone un riferimento della cronaca cittadina”, le parole di Piero Vernetti, della società editrice Panorama. (continua a leggere dopo le foto)

Scopriamo tutti i dettagli nella pagina successiva

Successiva
Pagine: 1 2
powered by Romiltec

©Caffeina Media s.r.l. 2024 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004


Hai scelto di non accettare i cookie

Tuttavia, la pubblicità mirata è un modo per sostenere il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirvi ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, sarai in grado di accedere ai contenuti e alle funzioni gratuite offerte dal nostro sito.

oppure