Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di

Massimo Giletti torna sull’addio amaro a La7 e fa due nomi importanti: “Gli unici ad esporsi per me”

massimo giletti

Personaggi tv. Massimo Giletti, domani sera, martedì 25 giugno 2024, tornerà in televisione alla conduzione di uno speciale sulla tragedia di Ustica. In una recente intervista rilasciata a “La Vertità”, l’ex conduttore di “Non è l’Arena” è tornato a parlare del suo addio forzato a La7, facendo due nomi molto importanti. (Continua a leggere dopo la foto)

Leggi anche: Fedez va in vacanza con la nuova fidanzata ma scoppia la bufera: le critiche del web (FOTO)

Leggi anche: Daria Bignardi, confessioni choc su “GF”, Rai 3 e la grave malattia (VIDEO)

massimo giletti

Massimo Giletti torna a parlare dell’addio amaro a La7

Massimo Giletti tornerà sul piccolo schermo domani sera, martedì 25 giugno 2024, alla conduzione di uno speciale sulla tragedia di Ustica. Proprio nella giornata di oggi, l’ex conduttore di “Non è l’Arena” ha rilasciato un’intervista al quotidiano “La Verità“, per parlare di questo appuntamento. Nel corso dell’intervista, tra una domanda e l’altra, al giornalista è stato domandato quali fossero i suoi rapporti con La7 dopo l’improvvisa chiusura del suo “Non è l’Arena”. Quest’ultimo ha rilasciato delle rivelazioni inedite, cogliendo la palla al balzo per fare due nomi molto importanti. (Continua a leggere dopo la foto)

Massimo Giletti torna in tv con “Ustica, Una breccia nel muro”

Massimo Giletti ha rilasciato un’intervista al quotidiano “La Verità” in cui ha parlato nel dettaglio di “Ustica, Una breccia nel muro”, lo speciale che andrà in onda domani, martedì 25 giugno 2024, su Rai 3. “A 62 anni non posso rinunciare a fare inchieste. Ce n’è bisogno, e il successo di programmi come Report lo dimostra”, ha dichiarato l’ex conduttore di “Non è l’Arena”. Giletti ha tenuto a ribadire che proprio a causa di ciò che è successo nel recente passato, è ancora più determinato a realizzare reportage in televisione: “Voglio continuare a farlo e dopo quel che mi è successo mi ha dato il coraggio per andare avanti, fare giornalismo seriamente e non girare la testa dall’altra parte…”.

Scopriamo tutti i dettagli nella pagina successiva

Successiva
Pagine: 1 2
powered by Romiltec

©Caffeina Media s.r.l. 2024 | P. IVA: 13524951004


Hai scelto di non accettare i cookie

Tuttavia, la pubblicità mirata è un modo per sostenere il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirvi ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, sarai in grado di accedere ai contenuti e alle funzioni gratuite offerte dal nostro sito.

oppure