Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
Home » Yara Gambirasio, su Nove la nuova docuserie: cosa c’è da sapere

Yara Gambirasio, su Nove la nuova docuserie: cosa c’è da sapere

Serie tv. Yara Gambirasio, nuova docuserie su Nove: tutte le curiosità – Yara Gambirasio, uno dei casi di cronaca che ha scosso maggiormente il nostro Paese. Gli Italiani sono tutti col fiato sospeso per la nuova attesissima serie tv che andrà in onda domani 1 dicembre 2022 e l’8 dicembre, in due parti, sul Nove. Un progetto che ripercorre la scomparsa della tredicenne di Brembate Sopra, il ritrovamento del corpo della ragazzina, l’indagine difficile, la traccia del Dna, l’arresto di Massimo Bossetti e le conseguenti battaglie in tribunale. Nella serie spazio anche al profilo della vittima: chi era davvero Yara? Leggi anche l’articolo —> Caso Yara Gambirasio, prima udienza per la vicenda dei reperti

Yara Gambirasio docuserie

Yara Gambirasio, su Nove la nuova docuserie: cosa c’è da sapere

Per il ciclo ‘Nove Racconta’, a 12 anni dal giorno della scomparsa di Yara Gambirasio, Nove propone la docuserie in due parti “Sulle tracce dell’assassino. Il caso Yara”, che sarà trasmessa l’1 e l’8 dicembre alle 21:25 in prima tv esclusiva sul Canale Nove e disponibile in anteprima su Discovery+. La ricostruzione parte proprio da quel tardo pomeriggio del 26 novembre 2010 quando la tredicenne di Brembate scomparve. Con dovizia di particolari la serie tv ripercorre le affannose ricerche, poi il ritrovamento del corpo a Chignolo d’Isola, l’arresto di Mohamed Fikri risultato poi estraneo, la traccia del Dna che porterà a Massimo Bossetti, condannato all’ergastolo nei tre gradi di giudizio e che dal carcere si è sempre detto innocente. Il pubblico avrà modo poi d conoscere meglio la piccola Yara, che si raccontava nel suo diario. Parleranno anche mamma Maura Panarese e papà Fulvio Gambirasio che con la fondazione «La passione di Yara» aiutano i ragazzini a realizzare i loro sogni sportivi e artistici. (continua a leggere dopo le foto)

Yara Gambirasio, tutto sulla nuova serie tv su Nove

Perché vedere “Sulle tracce dell’assassino. Il caso Yara”? Perché il racconto è affidato agli investigatori, a chi ricevette la richiesta di aiuto dei genitori della bambina a chi lavorò nei laboratori genetici e sul territorio, in cerca della madre di Ignoto 1, che aveva lasciato il proprio profilo genetico sui leggings e sugli slip della bambina. Parleranno anche gli esperti di genetica e di medicina legale. I giornalisti che raccontarono le indagini e il processo. Un lavoro pieno di particolari, vivo. (continua a leggere dopo le foto)

Yara Gambirasio docuserie
Yara Gambirasio docuserie

Tutti i dettagli sulla docuserie

La docuserie è stata scritta da Marina Loi e Flavia Triggiani (editor Emanuele Baldestein e Roberto My), per la regia di Alessandro Galluzzi, Marina Loi e Flavia Triggiani, sarà visibile al canale 9 del Digitale Terrestre, Sky Canale 145 e Tivùsat Canale 9. «L’indagine sull’omicidio di Yara è stata un caso senza precedenti al mondo di indagine genetica. Decine di migliaia di persone, quasi una intera valle, sono state schedate alla ricerca del Dna di Ignoto 1, grazie alle tracce dell’assassino lasciate sui vestiti della ragazza. Per questo abbiamo sentito l’esigenza di consultare diversi genetisti, per spiegare meglio al pubblico cosa è realmente il Dna e gli snodi principali che hanno portato all’identificazione di Ignoto1», ha detto Flavia Triggiani. Marina Loi al «Corriere della sera» ha spiegato il prodotto che vedremo così: «Ogni passo dell’inchiesta ha suscitato interesse e contrasti. Dall’arresto per errore di un innocente, alla ricerca di amanti e tradimenti avvenuti quasi mezzo secolo prima, fino al colpo di scena finale». Leggi anche l’articolo —> Omicidio Yara Gambirasio, il perito della difesa di Massimo Bossetti svela a “Le Iene” cosa non torna

powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004


Hai scelto di non accettare i cookie

Tuttavia, la pubblicità mirata è un modo per sostenere il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirvi ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, sarai in grado di accedere ai contenuti e alle funzioni gratuite offerte dal nostro sito.

oppure