Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
Home » Acqua del rubinetto non potabile, scatta l’allarme in Italia

Acqua del rubinetto non potabile, scatta l’allarme in Italia

Acqua non potabile, valori allarmanti di un certo batterio a Pescara

Scatta l’allarme per l’acqua non potabile a Pescara e provincia. Sono nove i comuni abruzzesi ad aver ricevuto l’avvertimento dell’Asl sulla presenza di un batterio nelle acque che sgorgano dalle abitazioni. Le analisi sull’acqua del rubinetto fatte l’8 novembre scorso hanno riscontrato la presenza di un batterio, dannoso per l’uomo. Cosa succede ora?

Acqua non potabile, scatta l'allarme a Pescara

Acqua non potabile, scatta l’allarme a Pescara

I rilevamenti effettuati due giorni fa hanno riscontrato il superamento del limite del parametro associato al batterio Clostridium perfringens. Già un anno fa, a ottobre del 2021, gli esperti trovarono lo stesso batterio nell’acqua potabile di San Valentino in Abruzzo Citeriore. Nel comune, che conta circa 2mila abitanti, si erano riscontrati in pochi giorni oltre 200 casi di gastroenterite.

L’ACA S.p.a., già Azienda Consortile Acquedottistica, si sta occupando dei controlli e della gestione del problema nella provincia di Pescara. In una delle sorgenti analizzate, quella di Vitella d’Oro di Farindola (Pescara), è stata rilevata la presenza del batterio.

Leggi anche: Malore a trent’anni, muore tre giorni dopo le nozze: lo strazio del marito

I comuni interessati

Come specificato dall’Aca sul suo sito ufficiale, “l’acqua infetta è stata riscontrata nei Comuni di Cappelle sul Tavo, Collecorvino, Loreto Aprutino, Moscufo e Picciano, per l’intero territorio comunale; Montesilvano nelle località Colle Arena alta, Colle della Selva, Collevento, Macchiano, Barco e zone limitrofe, Via De Gasperi e traverse; Penne intero territorio esclusi Contrada Roccafinadamo, Villa Degna, Colle Maggio, Colle Trotta; Pescara nelle zone Strada Valle Furci, Strada Valle Ferzetti, Via Valle Furci, Strada Vicinale Valle Ferzetti, Strada Colle Caprino, Via Vado del Sole, tratto di Via Colle Innamorati da Strada Valle Furci a via Colle Innamorati n.343; Pianella intero territorio escluse le frazioni di Cerratina, Castellana, Vicenne Sud, Conoscopane, Nardangelo, Morrocino; infine Spoltore nelle località Villa Santa Maria, Caprara, Spoltore centro storico e zone limitrofe”.

Come devono comportarsi intanto gli abitanti? L’Asl ha sconsigliato fortemente l’utilizzo dell’acqua del rubinetto per fini alimentari. Nel caso in cui la si volesse comunque usare, l’invito è quello di farlo solo previa bollitura. Le novità sul caso arriveranno non prima di sabato 12 novembre, quando saranno disponibili i risultati dei prelievi fatti in queste ore.

powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004


Hai scelto di non accettare i cookie

Tuttavia, la pubblicità mirata è un modo per sostenere il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirvi ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, sarai in grado di accedere ai contenuti e alle funzioni gratuite offerte dal nostro sito.

oppure