Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
Home » “Stop al reddito di cittadinanza per chi non fa la differenziata”, scoppia il caso

“Stop al reddito di cittadinanza per chi non fa la differenziata”, scoppia il caso

Melito, cittadina in provincia di Napoli, è di nuovo al centro di polemiche legate al reddito di cittadinanza. Stavolta i percettori del sussidio fortemente voluto dal Movimento 5 stelle sono minacciati di perderlo nel caso non facciano perfettamente la raccolta differenziata. Specifichiamo che quello di Melito è un caso particolare: addirittura 8mila persone percepiscono il sussidio su 38mila abitanti totali. Il sindaco, Luciano Mottola, pare avere un rapporto controverso con la misura; potremmo dire di ‘amore e odio’. (continua a leggere dopo le foto)

leggi anche l’articolo —> Addio al Reddito di cittadinanza? Cosa succede in caso di vittoria del centrodestra

“Stop al reddito di cittadinanza per chi non fa la differenziata”, scoppia il caso

Il sindaco di Melito Luciano Mottola aveva già chiamato i percettori del reddito di cittadinanza a rendersi utili pulendo strade e aiuole, e minacciando di togliere il beneficio a chi si fosse rifiutato di farlo: “In 150 non lavorano in nero, non vanno a rubare, hanno la possibilità di vivere in modo onesto. Chi invece non risponde alla chiamata del Comune, o mostra di non voler aderire al progetto, viene segnalato e perde l’aiuto economico dello Stato. A otto famiglie è stato revocato”, le parole del primo cittadino, che avevano destato allora già parecchio scalpore. (continua a leggere dopo le foto)

Pugno duro del sindaco di Melito nei confronti di chi percepisce il Rdc

Un pugno duro nei confronti del reddito di cittadinanza palese anche nelle ultime ore. Nella cittadina di Melito, come dicevamo in apertura, sono apparsi numerosi manifesti che parlano chiaro: stop al reddito di cittadinanza a chi non fa la raccolta differenziata. (continua a leggere dopo le foto)

Cosa dice il manifesto che sta suscitando tanto scalpore

Il manifesto del Comune ha per titolo: “Decadenza reddito di cittadinanza per chi conferisce rifiuti in giorni orari diversi dal calendario di ritiro”. Si legge nel maxi avviso: “Si fa presente a tutti i percettori di RdC che ai sensi del decreto legge n.4 del 28/01/2019 chi dovesse essere sorpreso a sversare rifiuti in strada o in inosservanza del vigente calendario di conferimento, oltre ad essere sanzionato ai sensi di legge, sarà segnalato all’Inps per (e qui la scritta viene addirittura evidenziata, ndR) la decadenza del reddito di cittadinanza”. (continua a leggere dopo le foto)

Reddito di cittadinanza, cosa sta accadendo a Melito: chi rischia di perdere il sussidio

Dunque chiunque non rispetti le regole della raccolta differenziata, si legge ancora nel manifesto, sarà segnalato all’Inps per avviare il procedimento di revoca del sussidio. Una presa di posizione quella del sindaco Mottola che sta facendo storcere il naso a molti: come è stato fatto notare infatti in quanto primo cittadino non può revocare il Rdc, il quale può decadere soltanto qualora vengano meno i requisiti economici che danno diritto all’aiuto. Leggi anche l’articolo —> Reddito di cittadinanza addio: l’annuncio improvviso gela gli italiani. Cosa succederà

 

powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004


Hai scelto di non accettare i cookie

Tuttavia, la pubblicità mirata è un modo per sostenere il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirvi ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, sarai in grado di accedere ai contenuti e alle funzioni gratuite offerte dal nostro sito.

oppure