Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di

Bere dalle bottiglie di plastica, è allarme dai ricercatori: cosa si rischia

A meno che non si voglia bere una miscela di acqua e di sostanze chimiche potenzialmente tossiche per la nostra salute, dovremmo smettere di bere dalle bottiglie di plastica esposte al sole, ma non solo. Dovremmo evitare di bere qualsiasi bevanda dalle bottiglie di plastica in generale, poichè molto dannoso per la nostra salute. Ecco cosa si rischia

Leggi anche: Quanto durerà il maltempo: Giuliacci, le previsioni sull’Italia

Leggi anche: Si abbracciano per l’ultima volta e poi si gettano sotto il treno: chi sono le vittime

Bere dalle bottiglie di plastica, cosa si rischia

Un nuovo studio di ricercatori ha scoperto che bere dalle bottiglie di plastica, aumenta il rischio di contrarre il diabete di tipo 2. Pare che gli esperti abbiano trovato prove dirette che collegano una sostanza chimica utilizzata per produrre plastiche e resine, usate per confezionare cibo e bevande, con la capacità del nostro corpo di regolare il metabolismo degli zuccheri. La ricerca ha sottolineato la necessità di riconsiderare i limiti di sicurezza per l’esposizione a questa sostanza, il BPA (bisfenolo A). (continua dopo la foto)

Leggi anche: La figlia vip fa coming out e presenta la nuova fidanzata: di chi si tratta

L’allarme dei ricercatori

Lo studio, pubblicato sulla rivista Diabetes , ha scoperto che la sostanza chimica BPA utilizzata nelle confezioni di alimenti e bevande, comprese le bottiglie di plastica per l’acqua, può ridurre la sensibilità all’ormone insulina che regola il metabolismo degli zuccheri nell’organismo. I risultati, che saranno presentati alle sessioni scientifiche dell’American Diabetes Association del 2024 , chiedono all’Environmental Protection Agency (EPA) degli Stati Uniti di riconsiderare i limiti di sicurezza per l’esposizione al BPA in bottiglie e contenitori per alimenti. (continua dopo la foto)

Lo studio

Studi precedenti hanno già dimostrato che il bisfenolo A, una sostanza chimica utilizzata per produrre la plastica e le resine epossidiche, potrebbe alterare gli ormoni negli esseri umani. Sebbene la ricerca abbia collegato il BPA al diabete, nessuno studio precedente ha valutato direttamente se la somministrazione di questa sostanza chimica agli esseri umani aumenta questo rischio negli adulti. Allo studio hanno partecipato 40 adulti in buona salute a cui sono stati somministrati, ogni giorno, o un placebo o 50 microgrammi di BPA per kg, una quantità che è entro i limiti considerati sicuri dalla EPA. Dopo quattro giorni, chi aveva ricevuto una dose di BPA ha cominciato a mostrare una reazione ridotta all’insulina, mentre ciò non è avvenuto nelle persone a cui era stato somministrato il placebo.

Ridurre l’esposizione al BPA utilizzando bottiglie in acciaio inossidabile, di vetro e lattine prive di BPA può ridurre il rischio di diabete. Le bottiglie di plastica sono onnipresenti in tutto il mondo grazie alla loro praticità, ma un numero crescente di ricerche sta sollevando preoccupazioni sull’impatto sulla salute dei loro componenti chimici. Per non parlare dell’impatto nocivo che hanno per l’ambiente.

powered by Romiltec

©Caffeina Media s.r.l. 2024 | P. IVA: 13524951004


Hai scelto di non accettare i cookie

Tuttavia, la pubblicità mirata è un modo per sostenere il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirvi ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, sarai in grado di accedere ai contenuti e alle funzioni gratuite offerte dal nostro sito.

oppure