Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
Home » Picchiato e bruciato vivo: orrore su un bimbo di 4 anni. La terribile scoperta sulla madre

Picchiato e bruciato vivo: orrore su un bimbo di 4 anni. La terribile scoperta sulla madre

bimbo picchiato bruciato madre

Bimbo picchiato bruciato madre. Un bambino di quattro anni è stato picchiato e bruciato con delle sigarette dalla mamma. Il piccolo è arrivato in ospedale con gravi lesioni alle dita delle mani, dei piedi e ai testicoli, oltre che a diverse ustioni su alcune parti del corpo. I colpevoli, secondo la procura sarebbero la madre del piccolo e il compagno della donna, entrambi iscritti nel registro degli indagati. (Continua…)

LEGGI ANCHE: Tragedia a Capodanno, un fuoco d’artificio le si impiglia nel vestito: muore giovane mamma

Bimbo picchiato e bruciato dalla madre

Un bambino di appena quattro anni è giunto in ospedale con gravi lesioni e ustioni da sigaretta. La Procura avrebbe iscritto nel registro degli indagati la mamma del piccolo e il compagno. Le accuse sono di maltrattamenti e lesioni. Stando da quanto si evince dalle indagini, il bambino sarebbe stato colpito con un corpo contundente. I due adulti hanno ricevuto un avviso di conclusione delle indagini preliminari. Il provvedimento è stato notificato dalla sezione della Squadra Mobile della Questura che si occupa di reati contro la persona e ai danni di minorenni. (Continua dopo la foto…)

LEGGI ANCHE: Orrore a scuola: ecco cosa facevano le suore quando i genitori se ne andavano

Quali sono le accuse

Un bimbo di appena quattro anni sarebbe stato picchiato e bruciato dalla madre. È quanto si evince dalle indagini della Procura di Agrigento. Il piccolo sarebbe arrivato in ospedale con gravi lesioni e segni di bruciatura. L’inchiesta è stata avviata dalla Procura di Agrigento dopo una segnalazione del personale medico dell’ospedale Garibaldi Nesima di Catania, dove il piccolo era stato trasferito e ricoverato d’urgenza per le gravi condizioni in cui versava.

Le indagini sono condotte dalla squadra mobile diretta da Giovanni Minardi e sono state supportate da attività tecniche di intercettazione ambientali e telefoniche. Secondo l’accusa, le indagini hanno “permesso di svelare gravi indizi di colpevolezza” nei confronti dei due indagati che avrebbero “percosso il minorenne mediante con un corpo contundente, causandogli lesioni gravi alle dita delle mani, dei piedi e del sacco scrotale”. Il bambino, inoltre, presentava “ustioni presumibilmente prodotte da sigarette”.

powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004


Hai scelto di non accettare i cookie

Tuttavia, la pubblicità mirata è un modo per sostenere il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirvi ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, sarai in grado di accedere ai contenuti e alle funzioni gratuite offerte dal nostro sito.

oppure