Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
Home » Bollo auto, cambia tutto dal 2023: scatta la sanatoria per milioni di italiani

Bollo auto, cambia tutto dal 2023: scatta la sanatoria per milioni di italiani

Bollo auto 2023

Social. Bollo auto, cambia tutto dal 2023: scatta la sanatoria per milioni di italiani. Il bollo auto è un tipo di tassa è annuale. La prima su una vettura nuova si versa entro l’ultimo giorno del mese di immatricolazione. Per quanto concerne il rinnovo annuale, il bollo va saldato entro l’ultimo giorno del mese successivo a quello di scadenza. Qualora l’ultimo giorno del mese cada di sabato o in un festivo, il termine viene automaticamente prorogato al primo giorno lavorativo utile. I possessori di mezzi la cui data di prima immatricolazione risale ad oltre 30 anni fa non sono tenuti a pagare il bollo. Vediamo nel dettaglio cosa cambierà nel 2023. (Continua a leggere dopo la foto)

Leggi anche –> Bollo auto cancellato, fantastica notizia per gli italiani: cosa cambia

Bollo auto, cambia tutto dal 2023: scatta la sanatoria per milioni di italiani

Il nuovo Governo Meloni ha in mente alcuni cambiamenti per quanto riguarda il bollo auto. Il prossimo anno scatta la sanatoria. Secondo quanto previsto dall’art.46 della Manovra 2023, le cartelle entro i 1000 euro affidate all’agente di riscossione nel periodo compreso tra 1 gennaio 2000 e 31 dicembre 2015 saranno stralciate. Verranno quindi annullati in modo automatico, come si legge in detto articolo “i debiti di importo residuo, alla data di entrata in vigore della presente legge, fino a 1.000 euro, comprensivo di capitale, interessi per ritardata iscrizione a ruolo e sanzioni, risultati dai singoli carichi affidati agli agenti della riscossione dal 1° gennaio 2000 al 31 dicembre 2015”.

Diverso il discorso per le cartelle con bolli non pagati relative al periodo 1 gennaio 2016/30 giugno 2022. Sarà concessa al moroso la possibilità di onorare il proprio debito usufruendo di una agevolazione che prevede il taglio di interessi e sanzioni: si potrà pagare in un’unica soluzione oppure suddividere il totale dovuto al massimo in 18 in rate da saldare entro 5 anni. Nel primo caso la data di riferimento sarà il il 31 luglio 2023. (Continua a leggere dopo la foto)

cosa succede se non pago il bollo auto
cosa succede se non pago il bollo auto

Uno sconto del 15%

Scegliendo di pagare la tassa con domiciliazione bancaria, si potrà usufruire della decurtazione del 15% del costo totale. Questa opportunità, tuttavia, è concessa solo dalla Regione Lombardia. Anche nel 2023 il bollo auto, si calcolerà in base alla potenza effettiva del mezzo espressa in kilowatt (kW), e alla classe ambientale di riferimento dello stesso. Infine, resta anche il Superbollo, imposta indiretta che si aggiunge per i proprietari di veicoli la cui potenza superi i 185 kW totali. L’importo, da calcolare per ogni kilowatt eccedente, diminuisce negli anni.

Leggi anche –> Bollo auto 2023 azzerato? Ecco a cosa sta lavorando il Governo

powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004


Hai scelto di non accettare i cookie

Tuttavia, la pubblicità mirata è un modo per sostenere il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirvi ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, sarai in grado di accedere ai contenuti e alle funzioni gratuite offerte dal nostro sito.

oppure