Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
Home » Capodanno, attenzione a questi botti: cos’è la bomba “Kvara”

Capodanno, attenzione a questi botti: cos’è la bomba “Kvara”

Con l’arrivo dei Capodanno arrivano anche i controlli dei carabinieri che ora temono la cosiddetta bomba “kvara”. Sul mercato illegale dei botti sarebbe pronta ad essere immesso questo nuovo ordigno con un alto potenziale esplosivo. Il nome deriva dal calciatore georgiano Kvaratskhelia. I carabinieri hanno lanciato l’allarme per questo ordigno.

Bomba “kvara”, scatta l’allarme: attenzione a questi botti

“Nuovo nome per adeguarsi all’attualità, e con un potenziale distruttivo sempre più grande giacché può contenere sino a 500 grammi di miscuglio esplosivo”, hanno evidenziato in una nota i carabinieri che si raccomandano: “È Capodanno festeggiamo in sicurezza”. Si può festeggiare con i botti ma bisogna farlo con attenzione: innanzitutto è necessario verificare se nel comune di residenza sia in atto un’ordinanza che ne vieta totalmente l’utilizzo.

Bisogna comprare il materiale solo dai rivenditori autorizzati e i prodotti devono esporre il marchio CE, garanzia di conformità ai requisiti di sicurezza delle norme attuali. I carabinieri si raccomandano anche che i botti vengano fatti all’aperto, lontano da oggetti potenzialmente infiammabili e possibilmente a distanza dai bambini. La luce e i rumori forti infastidiscono gli animali domestici, quindi ricordatevi di averne cura.

LEGGI ANCHE: Cosa vedremo in tv a Capodanno e all’Epifania: la programmazione completa

Arrestati un 23enne e un 34enne dai carabinieri

Come riporta IlGiornale, a Massa Lubrense i carabinieri della stazione di Piano di Sorrento insieme a quelli della locale stazione hanno arrestato un 23enne. Il ragazzo, senza precedenti penali, era in possesso di materiale esplodente. I carabinieri hanno trovato nella casa del giovane in un deposito 300 grammi di botti illegali. Oltre a questo, sono stati posti sotto sequestro anche altri 3,8 kg di fuochi pirotecnici categorizzati ma detenuti senza il porto d’armi.

Anche un 34enne incensurato è stato arrestato a Vico Equense. I carabinieri hanno perquisito il bar dell’uomo e hanno trovato e sequestrato del materiale esplodente non certificato e 8 kg di materiale pirotecnico categorizzato detenuti illegalmente per la vendita. In entrambi i casi i carabinieri hanno chiamato gli artificieri prima di intervenire sui luoghi sospetti.

powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004


Hai scelto di non accettare i cookie

Tuttavia, la pubblicità mirata è un modo per sostenere il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirvi ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, sarai in grado di accedere ai contenuti e alle funzioni gratuite offerte dal nostro sito.

oppure