Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
Home » Caffè dopo pranzo, quando non bisogna berlo: è assolutamente sconsigliato

Caffè dopo pranzo, quando non bisogna berlo: è assolutamente sconsigliato

caffè dopo pranzo si o no

Caffè dopo pranzo si o no. Molti di noi dopo aver pranzato o cenato bevono il caffè. In alcune case è quasi un rituale. Il caffè, spesso accompagnato da un dessert, soprattutto a ristorante, chiude il pranzo o la cena. Ci sono alcuni casi, però, dove il caffè non va assolutamente assunto dopo pranzo. Non sempre bere il caffè dopo pranzo fa male, ma in questi casi bisogna assolutamente evitarlo. (Continua…)

LEGGI ANCHE: Fondi di caffè, gettali nel lavandino prima di andare a dormire: è importantissimo!

Caffè dopo pranzo si o no?

Il caffè attualmente è la bevanda più diffusa nel mondo ed a livello di valore economico è la merce più scambiata dopo i prodotti petroliferi. Si ottiene con la macinazione dei semi di alcune specie di piccoli alberi tropicali appartenenti al genere Coffea. Nonostante all’interno di questo genere siano identificate e descritte oltre 100 specie, commercialmente le diverse specie di origine sono presentate come diverse varietà di caffè: le più diffuse tra esse sono l’arabica e la robusta.

Non sempre ovviamente l’assunzione di caffè fa bene. Berne troppo può comportare sicuramente un rischio per la salute. Preso alla mattina a digiuno, una tazzina di caffè con un cucchiaino di zucchero apportano all’organismo 45 calorie in totale. Il caffè mescolato al latte bollente (il cosiddetto cappuccino) ha la proprietà di bloccare l’appetito. C’è chi lo prende anche dopo pranzo o dopo cena. Non sempre fa male, ma in alcuni casi assumerlo dopo pranzo può essere dannoso per la salute. (Continua dopo la foto…)

LEGGI ANCHE: Caffè contaminato, al via il ritiro nei negozi: il marchio da evitare

Quando fa male

Caffè dopo pranzo si o no? Oggi cerchiamo di rispondere a questa domanda che sicuramente molti si pongono. Bisogna assolutamente evitare l’assunzione di caffè dopo pranzo se abbiamo mangiato pesce, carne o legumi affinché questi alimenti, ricchi di ferro, risultino meno efficaci. I tannini, infatti, inficiano sull’assunzione del componente, facendo risultare gli alimenti meno efficaci. Un adulto dovrebbe consumare 14 mg di ferro al giorno per evitare problemi comuni come anemia, astenia, scarsa concentrazione ed emicrania. A maggior ragione, chi soffre di carenza di ferro, deve assolutamente evitare di bere il caffè dopo aver mangiato pesce, carne o legumi.

In tutti gli altri casi il caffè può essere assunto dopo pranzo o dopo cena, ma generalmente è consigliabile assumerne poco. Un elevato apporto di caffeina, infatti, può alterare il metabolismo, oltre che creare danni alla salute.

powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004


Hai scelto di non accettare i cookie

Tuttavia, la pubblicità mirata è un modo per sostenere il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirvi ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, sarai in grado di accedere ai contenuti e alle funzioni gratuite offerte dal nostro sito.

oppure