Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di

Caro bollette, arriva il bonus 200 euro: a chi spetta

È in arrivo il bonus 200 euro per aiutare le famiglie a far fronte al caro bollette, con un provvedimento inserito nel decreto Aiuti. In tantissimi potranno usufruire del bonus erogato dallo Stato. Il Governo ha finalmente deciso di intervenire per aiutare le famiglie italiane a far fronte agli aumenti dei prezzi, mediante un decreto da 14 miliardi di euro. Il provvedimento fa parte del decreto Aiuti e energia, e consiste in un bonus dal valore di 200 euro.

nuovo bonus italiani

Bonus 200 euro: a chi spetta

Il contributo è destinato ad una importante fascia di popolazione. Lo riceveranno lavoratori dipendenti, autonomi, pensionati e disoccupati ed ma anche i percettori del reddito di cittadinanza e gli stagionali. Potranno ottenerlo tutti i lavoratori dipendenti, che hanno un reddito che non supera  i 35mila euro annui. Per tutti coloro che percepiscono un reddito annuo che non oltrepassa i 15mila euro, potranno continuare a beneficiare dell’ex bonus Renzi, quello che vede il trattamento integrativo da 100 euro mensili.

I lavoratori dipendenti del settore pubblico e privato riceveranno il bonus in via automatica nello stipendio e non devono presentare alcuna domanda. Anche i lavoratori autonomi potranno percepire il bonus, ma le modalità sono ancora in fase di definizione. La normativa che ha introdotto il bonus di 200 euro vale anche per i pensionati, ai quali verrà convalidato il credito a luglio. Lo Stato ha deciso di ampliare l’indennità una tantum anche ai lavoratori domestici, che dovranno presentare domanda all’Inps. Il governo ha scelto di estendere il beneficio anche a percettori di reddito di cittadinanza, co.co.co, disoccupati con Naspi e Discoll.

Leggi anche: Mario Draghi, la vignetta di Natangelo ci va giù pesante: “Non rompere le p**le”

Busta paga, la data per l’accredito dei 200 euro

Siccome ancora il Governo sta delineando tutti i dettagli del decreto che regola il bonus, l’Inps erogherà il contributo verrà erogato a partire da luglio. Un decreto attuativo definirà meglio la platea di beneficiari e le modalità di erogazione attraverso un fondo creato ad hoc presso il Ministero del Lavoro.
powered by Romiltec

©Caffeina Media s.r.l. 2024 | P. IVA: 13524951004


Hai scelto di non accettare i cookie

Tuttavia, la pubblicità mirata è un modo per sostenere il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirvi ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, sarai in grado di accedere ai contenuti e alle funzioni gratuite offerte dal nostro sito.

oppure