Home » Covid-19, Matteo Bassetti sulle terapie domiciliari: “Servono gli studi, non i maghi Merlino”

Covid-19, Matteo Bassetti sulle terapie domiciliari: “Servono gli studi, non i maghi Merlino”

L’azienda americana Merck ha annunciato l’arrivo di un nuovo farmaco anti-Covid. L’antivirale “molnupiravir” potrebbe essere approvato per l’uso d’emergenza in pochi mesi. Il virologo Matteo Bassetti, però, appare scettico: “Il messaggio che dobbiamo dare è che per dare delle terapie domiciliari ci vuole l’evidenza scientifica, gli studi. Non i maghi merlino”, ha dichiarato a TgCom24. (Continua dopo la foto…)

matteo bassetti covid 19

Matteo Bassetti, le sue parole sulle terapie domiciliari anti Covid-19

L’azienda statunitense Merck & Co. ha sperimentato un farmaco antivirale, che, secondo quanto dichiarato dall’azienda, avrebbe ridotto i ricoveri e i decessi della metà nelle persone recentemente infettate. L’azienda vuole presto chiedere l’autorizzazione all’uso. Se dovesse ottenerlo, il farmaco sarebbe la prima cura di questo tipo e di conseguenza un potenziale grande passo avanti nella lotta alla pandemia.
Il virologo Matteo Bassetti, però, appare scettico. In un’intervista rilasciata a “Dentro i fatti” su TgCom24, Bassetti ha dichiarato: “Il messaggio che dobbiamo dare è che per dare delle terapie domiciliari ci vuole l’evidenza scientifica, gli studi. Non i maghi merlino, gli intrugli e le cospirazioni. Le regole della ricerca scientifica sono semplici, lavoro, abnegazione e metodo”.

Riguardo all’uso degli anticorpi monoclonali, invece, Bassetti spiega perchè si usano poco in Italia: “Perché per utilizzarli ci vuole un sistema organizzato che funzioni. Ci sono regioni che su questo non hanno lavorato. I dati dicono che meno del 10 per cento degli ultrasettantenni ha ricevuto monoclonali in Italia, evidentemente c’è qualcuno che non li usa. Eppure abbiamo i frigoriferi pieni”. Ed infine sulle prossime elezioni dove saranno ammessi anche elettori senza Green pass: “Avrei preferito che venisse richiesto anche per votare e avere seggi più sicuri”. Il virologo ha poi sottolineato come oggi per ottenere la certificazione verde basti anche solo un tampone negativo. (Continua dopo la foto…)

Le minacce alla famiglia di Bassetti

La notorietà acquisita durante la pandemia di Covid-19 ha purtroppo anche il suo lato oscuro. L’infettivologo Matteo Bassetti è sempre stato in prima linea nella lotta al temibile virus e negli ultimi tempi ha difeso a spada tratto l’uso del vaccino in televisione e sulla carta stampata. Il virologo ha attirato a sé molte inimicizie. I nemici non sarebbero un problema se dalle parole non si passasse ai fatti. L’infettivologo, infatti, ha ricevuto moltissime minacce, le quali hanno addirittura toccato la sua famiglia. In un’intervista rilasciata a Rai Radio 2 nel programma “I lunatici“, Bassetti ha dichiarato: “Si vive male in questi momenti, perché questi delinquenti hanno messo in mezzo non solo il sottoscritto, ma anche la mia famiglia“.

CONTINUA A LEGGERE QUI: Matteo Bassetti, dramma senza fine: “Hanno messo in mezzo la mia famiglia”

matteo bassetti covid 19

Tag: