Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
Home » Covid in Italia, le raccomandazioni di Pregliasco in vista del Natale 2022

Covid in Italia, le raccomandazioni di Pregliasco in vista del Natale 2022

Covid in Italia Pregliasco Natale

Social. Covid in Italia, le raccomandazioni di Pregliasco in vista del Natale 2022. Nonostante la situazione contagi si mantenga stabile nel nostro paese, il noto virologo italiano è preoccupato per quello che potrebbe accadere durante le prossime feste natalizie. Non bisogna minimamente abbassare la guardia: il virus è ancora in circolazione e può essere ancora molto pericoloso. Vediamo nel dettaglio le parole di Pregliasco sul Covid-19 e il Natale. (Continua a leggere dopo la foto)

Leggi anche –> “GF VIP” 7, altro caso di Covid: concorrente portato via

Covid in Italia, le raccomandazioni di Pregliasco in vista del Natale 2022

Fabrizio Pregliasco, in vista del Natale 2022, ha voluto dare qualche raccomandazione per affrontare le festività in arrivo e difendersi dal Covid. Il virologo ha chiesto di non sottovalutare il rischio Covid durante le feste, considerando “la risalita dei casi Covid è già iniziata”. Per affrontare le feste in arrivo ci vuole un po’ di sicurezza, gli strumenti importanti sono: i vaccini, le mascherine, l’attenzione all’eccesso di assembramenti alle riunioni di famiglie e amici. Pregliasco ha dichiarato: “È chiaro che nell’inverno i viaggi e baci e abbracci hanno sempre rappresentato un momento un po’ critico dal punto di vista infettivo. Non è facile dare indicazioni specifiche sul Natale però davvero occorre ricordare che le persone fragili ancora possono avere effetti pesanti e quindi preserviamole, in termini di utilizzo delle mascherine e di esecuzione della quarta dose. E magari limitando un po’ il numero delle persone”. (Continua a leggere dopo la foto)

Tamponi prima delle riunioni di famiglia?

In molti si domandano se anche quest’anno potrebbe essere utile fare i tamponi prima delle riunioni di famiglia? Il virologo Fabrizio Pregliasco ha dichiarato: “I tamponi nell’immediatezza non è detto che servano più di tanto, per via della presenza dei falsi negativi. Lo sappiamo e lo abbiamo visto anche dal Grande Fratello. Quindi è più un aspetto di prevenzione attenta e possibilmente i partecipanti anche loro che siano vaccinati”. Che dire? Il ritorno alla normalità procede, ma senza abbassare troppo la guardia. Ormai dobbiamo imparare a convivere con questo virus.

Leggi anche –> Covid, l’annuncio di Bassetti: “Natale a rischio”, cosa dicono gli ultimi dati

powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004


Hai scelto di non accettare i cookie

Tuttavia, la pubblicità mirata è un modo per sostenere il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirvi ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, sarai in grado di accedere ai contenuti e alle funzioni gratuite offerte dal nostro sito.

oppure