Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di

Lutto nella famiglia Grimaldi, addio a Paola Arcidiacono: la donna aveva 88 anni

Da 70 anni la famiglia Grimaldi è a capo di un gruppo armatoriale italiano, che oggi dà lavoro a 13.000 persone e che nel 2015 ha trasportato in tutto il mondo via mare tre milioni di auto e tre milioni di passeggeri, grazie a una flotta di 130 navi di età media inferiore ai 12 anni. Nonostante le dimensioni globali, il Gruppo Grimaldi è ancora un’eccellenza esclusivamente italiana e saldamente legata a Napoli. In queste ore però la famiglia Grimaldi ha dovuto fare i conti con un doloroso lutto: si è spenta all’età di 88 anni Paola Arcidiacono Grimaldi, presidente dell’omonima fondazione. (Continua a leggere dopo la foto) 

Lutto nella famiglia Grimaldi, addio a Paola Arcidiacono: la donna aveva 88 anni

È morta all’età di 88 anni Paola Arcidiacono Grimaldi. La donna ha svolto per tutta la vita attività di volontariato e di impegno sociale dando i natali alla fondazione Grimaldi di cui è stata presidente fino alla sua morte. Da tutti era considerata una donna emancipata tanto che nel dopoguerra era una delle poche a guidare la Topolino e la Vespa. Parlava inglese, francese e tedesco e a lei è stato dedicato anche un libro dalla giornalista Bianca D’Antonio dal titolo Armatori Grimaldi – Storia di una famiglia e di un’impresa. I funerali si sono svolti oggi, 31 Maggio 2022, alle 11.30 nella chiesa di Santa Luisa de Marillac alla Riviera di Chiaia. Su Facebook i membri della fondazione Grimaldi hanno deciso di dedicare alla donna un post per dirle addio. Le parole hanno commosso tutta la comunità. (Continua a leggere dopo la foto)

“Grazie Donna Paola, buon viaggio”

Su Facebook, come riportato da Napoli Today, i membri della fondazione Grimaldi hanno ricordato così la loro presidente: «All’età di 89 anni, si è spenta donna Paola Grimaldi Arcidiacono, Presidente Onorario della Fondazione Grimaldi. “Per me occuparmi della Fondazione in tutti questi anni ha rappresentato la continuazione di tutto quello che ho sempre fatto nella mia vita: prendermi cura, se pur in maniera diversa, degli altri, soprattutto di quelli più poveri ed in difficoltà. A me è sempre piaciuto girare per le parrocchie, soprattutto quelle più povere e dimenticate, accogliere e condurre in porto i progetti riguardanti le periferie di Napoli e non solo e, contemporaneamente, dedicare una particolare attenzione a tutti i marittimi che si trovano in difficoltà o vivono momenti difficili o dolorosi. Questo è il sale della mia vita anzi, è il sorriso dei miei ultimi anni”. Queste le sue parole durante una delle rare aperture alla stampa. Rare perché ha sempre fatto del bene in silenzio. Una donna dal cuore infinito che negli anni ha seminato amore e speranza nella vita di tanti. Grazie Donna Paola, buon viaggio».

Grave lutto nei Pooh, il tour manager stroncato da un tumore: l’uomo aveva 49 anni

powered by Romiltec

©Caffeina Media s.r.l. 2024 | P. IVA: 13524951004


Hai scelto di non accettare i cookie

Tuttavia, la pubblicità mirata è un modo per sostenere il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirvi ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, sarai in grado di accedere ai contenuti e alle funzioni gratuite offerte dal nostro sito.

oppure