Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
Home » Italia in lutto, ci lascia all’età di 99 anni: la sua storia aveva colpito tutti

Italia in lutto, ci lascia all’età di 99 anni: la sua storia aveva colpito tutti

È morto Giuseppe Paternò, il pensionato era famoso in tutta Italia per aver conseguito la laurea all’età di 99 anni. Nonno Giuseppe si è spento nelle scorse ore alla soglia dei cento anni, con in tasca dei vittorie consecutive. Quella di quest’anno infatti non era la prima laurea portata a termine da over 90.

È morto Giuseppe Paternò
È morto Giuseppe Paternò: chi era il laureato più anziano d'Italia

È morto Giuseppe Paternò: chi era il laureato più anziano d’Italia

Nato nel 1923 da una famiglia poco abbiente, Giuseppe Paternò aveva sempre dovuto lavorare per aiutare i genitori. Durante la sua giovinezza dunque aveva abbandonato gli studi e dedicarsi ai mestieri. La voglia di studiare però non l’ha mai persa. Conseguì il diploma a 31 anni da esterno alla scuola serale, dopo essere stato assunto dalle Ferrovie dello Stato.

Dopo una vita a lavorare senza interruzioni, è arrivata la pensione. Giuseppe però non aveva ancora finito di imparare: decise dunque di iscriversi alla facoltà di filosofia all’Università di Palermo a 94 anni, diventando lo studente più anziano d’Italia.

LEGGI ANCHE: Emma torna a parlare del padre morto: “Sono un’altra persona”, fan commossi

Giuseppe Paternò: un esempio per tutti

“La prima materia che feci fu l’antropologia culturale e uscii con 30 e lode, meglio di così non poteva andare”, aveva raccontato Giuseppe dopo la sua impresa, che fu solo la prima. “Le difficoltà si incontrano ma se ci si arrende è finita, non ritiratevi, continuate e proseguite perché poi alla fine l’università è qualcosa di meraviglioso”, ha consigliato a tutti coloro che hanno intrapreso un percorso, non necessariamente di studi. “Studiare fa bene, giovani non rinunciate agli studi e non arrendetevi agli ostacoli”, aveva dichiarato. Giuseppe conseguì la prima laurea a 97 anni in Storia e Filosofia.

Ma non era il momento di arrendersi: il pensionato ha proseguito oltre. Soltanto due anni dopo conseguì la seconda laurea consecutiva: una specialistica portata a termine col massimo voto di 110 e lode nel luglio scorso.

powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004


Hai scelto di non accettare i cookie

Tuttavia, la pubblicità mirata è un modo per sostenere il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirvi ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, sarai in grado di accedere ai contenuti e alle funzioni gratuite offerte dal nostro sito.

oppure