Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
Home » Allarme influenza, ospedali a rischio: le previsioni per i prossimi mesi

Allarme influenza, ospedali a rischio: le previsioni per i prossimi mesi

L’influenza di questo 2022 fa tremare gli esperti: come sarà? In questi ultimi due anni, l’influenza stagionale non ha colpito come al solito. Grazie alle misure anti-Covid, mascherina e quant’altro, non ci siamo ammalati come al solito. Ma quest’anno la musica cambia: secondo le previsioni degli esperti l’influenza stagionale colpirà duro, come già è successo negli Stati Uniti. Basti pensare che ad oggi ci sono 10 italiani su mille a letto con febbre e raffreddore.

I rischi dell'influenza stagionale, colpirà duro in questo 2022
Influenza, come sarà in questo 2022?

Influenza, come sarà in questo 2022?

Quest’inverno dovremo fare i conti con l’influenza stagionale oltre che con il Covid. Attualmente anziani e fragili rischiano di più con il coronavirus, se guardiamo le statistiche delle ultime settimane. Nell’ultima, ad esempio, si sono contati oltre 80 morti al giorno di media: in pratica 2500 al mese. Ma, dalle previsioni degli esperti, sembra che quest’anno sarà l’influenza la vera minaccia. Nelle stagioni più pesanti si contano circa 8-10mila morti a causa del virus influenzale in 6-8 mesi, riporta Il Sole 24 ore.

Quest’anno però l’influenza si è cominciata a far sentire presto. Oggi secondo l’ultimo bollettino Iss si contano 9,5 casi per mille assistiti con i casi che sono raddoppiati nel giro di 14 giorni e con i bimbi under 5 tra i più colpiti (29,6 casi per mille). Anche il Covid non è da meno. Nell’ultima settimana si sono registrati 580 morti e siamo solo alla vigilia dell’inverno. A lanciare l’allarme per primo è stato l’assessore al Welfare della Regione Lombardia, Guido Bertolaso. “Ci preoccupa e ci impegna di più, sicuramente parliamo di influenza e non di Covid”. Insomma l’influenza stagionale tornerà più forte degli ultimi due anni e sicuramente più preponderante rispetto al Covid.

LEGGI ANCHE: Influenza, colpisce soprattutto i bambini: svelato il motivo

Il rischio per gli ospedali

Influenza stagionale più Covid, potrebbe portare ad un numero di ricoverati in ospedale da non sottovalutare. Gli esperti dunque temono che il ritorno dell’influenza possa mettere in seria difficoltà il sistema sanitario già a dicembre, quando è atteso il picco dei contagi sia per il Covid. “La contemporaneità, prevedibile, del picco influenzale con quello Covid deve essere valutata attentamente perché l’impatto sul servizio sanitario potrà essere considerevole”, ha spiegato l’epidemiologo Pier Luigi Lopalco, docente di Igiene all’Università del Salento.

A confermare il rischio di un’influenza virulenta in Italia, ciò che sta succedendo negli Stati Uniti dove in poco più di un mese secondo la rilevazione periodica dei Centers for Disease Control and Prevention sono stati 6,2 milioni gli americani che hanno contratto l’infezione, 53mila quelli ricoverati e 2.900 quelli deceduti. Anche in Italia i numeri mettono già in allerta. Complessivamente, nella scorsa settimana 11,3 persone ogni 100mila sono finite in ospedale a causa dell’influenza: si tratta del tasso più alto registrato dal 2010-2011.

powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004


Hai scelto di non accettare i cookie

Tuttavia, la pubblicità mirata è un modo per sostenere il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirvi ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, sarai in grado di accedere ai contenuti e alle funzioni gratuite offerte dal nostro sito.

oppure