Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di

Italia, tredicenne rimane incinta e il fidanzato viene condannato a 8 mesi: poi l’assurda scoperta

Social. Italia, tredicenne rimane incinta e il fidanzato viene condannato a 8 mesi: poi l’assurda scoperta. La storia che vi stiamo per raccontare vi lascerà completamente senza parole e questa volta è avvenuta nel nostro bel Paese. I fatti si sono svolti precisamente a Mantova, una città circondata da 3 laghi artificiali e situata in Lombardia. È nota per l’architettura rinascimentale degli edifici eretti dai Gonzaga, come il Palazzo Ducale. Vediamo nel dettaglio che cos’è accaduto. (Continua a leggere dopo la foto)

Leggi anche: Bambino morto a Roma, lo straziante annuncio del padre fa piangere l’Italia intera

Leggi anche: Nicolò muore a soli 2 anni dopo aver mangiato pasta al ragù. La terribile scoperta: cosa c’era dentro

omicidio Italia

Leggi anche: Tragedia nel mondo del calcio: morta a soli 34 anni

Leggi anche: Tragedia del sabato sera, auto si schianta: morti e feriti

Mantova, tredicenne rimane incinta e il fidanzato viene condannato

Come riportato da Leggo, la giudice per l’udienza preliminare del Tribunale di Mantova ha condannato a otto mesi di reclusione, con pena sospesa, un 21enne accusato di atti sessuali su minori per aver messo incinta due anni fa una ragazza all’epoca 13enne dalla quale ha avuto una figlia e con la quale convive. Sempre sul sito si legge che “disposto invece il non luogo a procedere per la madre della ragazza, accusata di mancato controllo sulla figlia minorenne. Il pm aveva chiesto 10 mesi e 25 giorni di reclusione. Non del tutto soddisfatti, alla fine, per la sentenza, i legali del ragazzo che puntavano sull’assoluzione. Sicuramente si ricorrerà in appello. Soddisfatta, invece, la madre della ragazza, che abita nel Veronese, per la quale è caduta ogni accusa”. (Continua a leggere dopo la foto)

I due vivono insieme

Come riportato da Il Corriere della Sera, la coppia, con la bimba al seguito, vive insieme e la relazione procede senza problemi. Anzi, nel corso delle varie udienze, cui si sono presentati sempre insieme, è emerso come la giovane si trovi molto bene nell’attuale situazione e che consideri la suocera, ovvero la madre del suo compagno, come una seconda madre.

powered by Romiltec

©Caffeina Media s.r.l. 2024 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004


Hai scelto di non accettare i cookie

Tuttavia, la pubblicità mirata è un modo per sostenere il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirvi ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, sarai in grado di accedere ai contenuti e alle funzioni gratuite offerte dal nostro sito.

oppure