Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
Home » Lockdown totale, chiudono tutto. La scelta estrema poco fa: ecco dove

Lockdown totale, chiudono tutto. La scelta estrema poco fa: ecco dove

Torna l’incubo lockdown. Sono stati costretti a chiudere tutto. Una scelta estrema dettata dalla necessità. Dopo mesi di libertà, ritorna la chiusura totale e di conseguenza il panico per i cittadini. Quanto durerà questo nuovo lockdown? Al momento non sappiamo dirlo con certezza. Quasi sicuramente, però, sarà più corto rispetto a quelli precedenti. (Continua dopo la foto…)

Covid, la situazione è preoccupante: si rischia un “lockdown di fatto”

Lockdown totale, chiudono tutto

Pensavamo di esserci sbarazzati del termine “lockdown” ed invece eccolo lì che ricompare. Nuova chiusura totale e ancora panico tra i cittadini. Nei primi mesi estivi avevamo respirato un po’ di libertà, anche se le abitudini legate al virus resteranno forse per sempre. Adesso arriva un nuovo lockdown, dovuto purtroppo ad alcune esigenze. Si chiude nuovamente tutto, le persone sono costrette a restare a casa, anche d’estate. Al momento non sappiamo quanto durerà questa nuova chiusura totale, ma dovrebbe essere più corta rispetto alle precedenti. Di seguito vi sveliamo ulteriori dettagli. (Continua dopo la foto…)

Covid-19, italiani su tutte le furie: “Lockdown subito”

Ecco dove

Arriva un nuovo lockdown in Cina e questa volta non è per il Covid. Il governo ha rivolto l’invito ai propri cittadini a restare a casa a causa delle temperature record raggiunte nei giorni scorsi. La Cina sta vivendo una delle estati più calde mai registrate. Le province più colpite sono quelle orientali di Zhejiang e Fujian, dove sono stati superati addirittura i 41 gradi durante il fine settimana. Il servizio meteorologico nazionale ha fatto sapere che le persone nelle aree sottoposte ad allerta rossa per il caldo hanno ricevuto l’ordine di “cessare tutte le attività all’aperto” e di “prestare particolare attenzione alla prevenzione degli incendi”.

La domanda di aria condizionata è aumentata in maniera vertiginosa. Per far fronte alla elevata domanda di energia, alcune amministrazioni locali hanno adottato diverse misure in autonomia, come per esempio lo spegnimento dei lampioni per strada. L’ondata di calore, inoltre, colpisce anche le colture locali. Se in Italia fa caldo, in Cina non stanno di certo vivendo un clima migliore del nostro.

powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004


Hai scelto di non accettare i cookie

Tuttavia, la pubblicità mirata è un modo per sostenere il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirvi ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, sarai in grado di accedere ai contenuti e alle funzioni gratuite offerte dal nostro sito.

oppure