Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
Home » Mario Giuliacci fa la sua previsione sul prossimo inverno: ecco cosa accadrà

Mario Giuliacci fa la sua previsione sul prossimo inverno: ecco cosa accadrà

Mario Giuliacci come sarà inverno 2022

Social. Mario Giuliacci, ecco come sarà l’inverno 2022: italiani preoccupati. Dopo un autunno dal sapore d’estate, gli italiani si chiedono numerosi quando arriveranno le basse temperature. Già in questi giorni la bassa pressione sta attraversando il Nostro Paese portando con sé la tanto attesa pioggia. In queste ultime ore il colonnello Mario Giuliacci ha fatto una previsione piuttosto preoccupante su come sarà l’inverno 2022. Vediamo nel dettaglio con quali precipitazioni atmosferiche dovremo fare i conti nei prossimi mesi. (Continua a leggere dopo la foto)

Leggi anche –> Meteo, arriva la neve: ecco dove e quando

Mario Giuliacci, ecco come sarà l’inverno 2022: italiani preoccupati

Molti italiani in questi giorni si sono posti la stessa domanda: “Che inverno dobbiamo aspettarci dopo la fine di un periodo estremamente caldo ed anomalo?” A rispondere a questo particolare quesito è stato Mario Giuliacci, colonnello ed esperto meteo, che ha tracciato uno scenario poco roseo sul proprio sito per l’inverno 2022: “Purtroppo non ci son notizie molto buone sul prossimo inverno. Sta aumentando l’ipotesi che possa ripetersi, a grandi linee o quantomeno in parte, un’invernata di estremi simile a quella del 2022. Una grossa delusione per gli amanti di gelo e neve. Si potrebbe ripetere una situazione con pochissime precipitazioni, nevicate enormemente sotto media e temperature quasi sempre troppo miti. Se ciò si verificasse sarebbe una catastrofe“. (Continua a leggere dopo la foto)

“Le conseguenze potrebbero essere davvero assai gravi”

Mario Giuliacci, sempre attraverso il suo sito, ha descritto così ciò che potrebbe accadere nei prossimi mesi in Italia in fatto di clima: “Stavolta le conseguenze potrebbero essere davvero assai gravi, poiché veniamo da un’annata molto calda e soprattutto secca. Ci sono aree dove la desertificazione avanza a grandi galoppate. L’autunno meteorologico è iniziato ormai da quasi due mesi, ma le piogge di ottobre sono state quasi dovunque assenti e in questo inizio Novembre cadranno molte precipitazioni, ma ovviamente non basta. Se si riproponessero gli scenari, come lo scorso inverno dove le configurazioni a livello europeo erano molto simili, è ipotizzabile che almeno fino a dicembre ci sia lo spettro della siccità. In Italia permangano condizioni siccitose con seri problemi in molti campi. Tra questi la secca dei fiumi, lo scarso reintegro delle falde, i rinvii della stagione sciistica e la produzione di energia idroelettrica. Per questo bisogna essere contenti se riprende a piovere e nevicare. Non possiamo sperare in alte pressioni nove mesi l’anno”.

Leggi anche –> Meteo Giuliacci, weekend da incubo: cosa ci aspetta

powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004


Hai scelto di non accettare i cookie

Tuttavia, la pubblicità mirata è un modo per sostenere il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirvi ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, sarai in grado di accedere ai contenuti e alle funzioni gratuite offerte dal nostro sito.

oppure