Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
Home » Meteo Giuliacci, weekend da incubo: cosa ci aspetta

Meteo Giuliacci, weekend da incubo: cosa ci aspetta

Meteo, le previsioni di Mario Giuliacci: cosa ci aspetta nel weekend

Ci aspetta un weekend da incubo secondo le previsioni meteo di Mario Giuliacci. Il caldo che ci ha accompagnato per tutto il mese di ottobre sta per finire. Già da un paio di giorni le temperature si sono abbassate, diventando più tipiche della stagione autunnale. E questo weekend potremo dire definitivamente addio all’estate. L’alta pressione è in ritirata e il weekend che ci attende, il primo di novembre, sarà caratterizzato da freddo e piogge abbondanti, e in alcune zone anche forti temporali, con temperature decisamente più basse rispetto agli scorsi giorni. Ma dove è previsto il maltempo? Ecco tutti i dettagli.

Meteo, le previsioni di Mario Giuliacci: cosa ci aspetta nel weekend

Gli ultimi aggiornamenti meteo confermano quanto già previsto. Il freddo sarà il protagonista di del prossimo weekend. Tra sabato 5 e domenica 6 novembre, grazie al passaggio di un insidioso vortice mediterraneo, l’Italia sarà interessata da un generale calo delle temperature, con diverse conseguenze su molte regioni. Nella giornata di sabato, in tutta la penisola le temperature scenderanno con valori inferiori alla media, e le piogge potranno interessare ancora parte del Nord-Est. Potrebbero anche verificarsi fenomeni che porteranno la neve sull’arco alpino centro-orientale oltre i 1200 metri di quota.

Leggi anche: Tromba d’aria in Italia, alberi caduti e danni ai tetti delle case

Dove ci sarà il maltempo

I fenomeni più intensi ci saranno nella giornata di sabato in tutte le regioni del Centro-Sud e sulle due Isole Maggiori. Qui potrebbero verificarsi forti temporali con allagamenti locali a causa della tanta energia in gioco. I mari infatti sono ancora caldi e andranno in contrasto con le masse d’aria calda e quella fredda che sta invadendo la nostra penisola.

Domenica, invece, la perturbazione si preparerà lentamente ad abbandonare l’Italia. Tuttavia, rimarrà la possibilità di pioggia e temporali sulle regioni adriatiche centro-meridionali e sulla Sicilia. Mentre, sul resto dell’Italia avremo spazi via via più soleggiati, grazie ad una rimonta dell’alta pressione. Ma attenzione, il caldo non tornerà più così persistente: le temperature rimarranno basse a causa dei venti attesi dai quadranti settentrionali.

powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004


Hai scelto di non accettare i cookie

Tuttavia, la pubblicità mirata è un modo per sostenere il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirvi ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, sarai in grado di accedere ai contenuti e alle funzioni gratuite offerte dal nostro sito.

oppure