Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di

Michael Schumacher, la difficile scelta della moglie Corinna

Michael Schumacher, la difficile scelta della moglie Corinna – Il 29 dicembre 2013 Michael Schumacher è rimasto gravemente ferito in un incidente su una pista da sci a Méribel, a seguito del quale ha trascorso vari mesi in coma farmacologico. Da allora rumors sul suo stato di salute si sono susseguiti. Come sta davvero l’ex campione di Formula 1? È notizia di qualche ora fa che la moglie Corinna si è vista costretta a dover prendere una decisione difficile. (continua a leggere dopo le foto)

Leggi anche: Tragedia a Dosson, papà sposta l’auto in retromarcia, poi la tragedia: cos’è successo

Leggi anche: Kate Middleton, emergono nuove tristi indiscrezioni sulla sua salute

Michael Schumacher, la difficile scelta della moglie Corinna

Le condizioni di salute di Michael Schumacher restano ancora un mistero. Nessuno, a parte famiglia e pochi amici sanno veramente come stia l’ex pilota della Ferrari. Si contano sulle dita di una mano le persone che dopo l’incidente hanno avuto l’opportunità di avvicinarsi. La moglie Corinna ha infatti costruito attorno al marito una rete protettiva, così da contenere beceri pettegolezzi e illazioni. (continua a leggere dopo le foto)

Leggi anche: La famosa scrittrice annuncia di avere un tumore al cervello

Leggi anche: Schumacher, la famiglia ha preso un’importante decisione

Come sta Michael Schumacher? L’ultima indiscrezione

Stando all’ultimo rumor Corinna Schumacher starebbe vendendo gran parte del patrimonio di famiglia per pagare le cure che servono a mantenere in vita il marito Michael Schumacher. Secondo il tabloid inglese “The Sun”, la moglie e i figli dell’ex campione del mondo di Formula 1 starebbero pagando 7 milioni di euro all’anno per continuare a sostenere le cure di cui ha bisogno l’ex pilota.

Scopriamo tutti i dettagli nella pagina successiva

Successiva
Pagine: 1 2
powered by Romiltec

©Caffeina Media s.r.l. 2024 | P. IVA: 13524951004


Hai scelto di non accettare i cookie

Tuttavia, la pubblicità mirata è un modo per sostenere il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirvi ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, sarai in grado di accedere ai contenuti e alle funzioni gratuite offerte dal nostro sito.

oppure