Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
Home » Corea del Sud, una nuova legge renderà i cittadini sudcoreani “più giovani”: cosa sta succedendo

Corea del Sud, una nuova legge renderà i cittadini sudcoreani “più giovani”: cosa sta succedendo

Corea del Sud età internazionale cittadini più giovani di un anno

Social. Corea del Sud, cittadini più giovani di un anno: arriva l’età internazionale. Una nuova legge renderà i cittadini sudcoreani “più giovani”. Dal giugno del 2023, tutti i documenti ufficiali dovranno riportare l’età “internazionale”, e non più il metodo di calcolo tradizionale. In Corea del Sud ci sono, infatti, tre differenti età per ogni persona: “l’età coreana”, “l’età del calendario” e, appunto, “l’età internazionale”. Il sistema genera confusione e il provvedimento approvato da Seul servirà a standardizzare il calcolo dell’età, unificando il sistema a gran parte del resto del mondo. Vediamo nel dettaglio cosa sta succedendo. (Continua a leggere dopo la foto)

Leggi anche –> Terribile lutto nel mondo della musica: l’amato cantante è morto a soli 24 anni

Corea del Sud, cittadini più giovani di un anno: arriva l’età internazionale

Nella Corea del Sud calcolare l’età di una persona è davvero complesso. Ci sono, infatti, due metodi adottati in differenti situazioni. Il metodo coreano, usato per stabilire l’età di una persona, parte a contare gli anni dal numero uno e allo scoccare del nuovo anno aumenta di una unità: per ipotesi, i bambini nati l’ultimo giorno dell’anno, quindi, nel giro di poche ore hanno già due anni. Il metodo del calendario, invece, parte a contare l’età dal numero zero, ma allo scoccare del nuovo anno si aggiunge un’unità. Questo secondo metodo è utilizzato in alcune leggi, come nel caso dell’età per bere alcolici, fumare e per il servizio militare. Dal 2023 la Corea del Sud stabilirà l’eta dei suoi cittadini con il sistema internazionale, usato anche in Occidente, che indica il numero di anni trascorsi dalla nascita e comincia dal numero zero. Per questo motivo molti sudcoreani si ritroveranno ad essere più giovani di uno o due anni. Dal giugno del 2023 dovranno essere modificati tutti i documenti ufficiali. (Continua a leggere dopo la foto)

Come mai veniva usato questo strano metodo per stabilire l’età?

Ci sono varie teorie sull’origine della misurazione dell’età in questo modo. Secondo alcuni, come riportato da La Repubblica, il compimento di un anno alla nascita terrebbe conto del tempo trascorso nel grembo materno. Altri lo collegano ad un antico sistema numerico asiatico che non prevedeva il concetto di zero. Aggiungere un anno ogni 1° gennaio, secondo altri esperti, deriverebbe dal fatto che gli antichi coreani collocavano il loro anno di nascita all’interno del ciclo del vecchio calendario cinese e tendevano ad ignorare il giorno della loro nascita ma aggiungevano semplicemente un anno intero al primo giorno del calendario lunare.

Leggi anche –> Nord Corea, il terribile avvertimento di Kim gela il mondo intero

powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004


Hai scelto di non accettare i cookie

Tuttavia, la pubblicità mirata è un modo per sostenere il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirvi ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, sarai in grado di accedere ai contenuti e alle funzioni gratuite offerte dal nostro sito.

oppure