Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
Home » Nutella, quando non mangiarla: ecco il perchè

Nutella, quando non mangiarla: ecco il perchè

Nutella quando non mangiarla

Social. Nutella, quando non mangiarla: ecco il perchè. Nutella è un marchio commerciale della Ferrero, creato nel 1964. Il prodotto è una crema gianduia contenente zucchero, olio di palma, cacao, nocciole, latte, lecitina di soia e vanillina. È la crema spalmabile più venduta al mondo, con una produzione di 365.000 tonnellate l’anno. Tutti, almeno una volta nella vita, abbiamo spalmato una generosa quantità di nutella su una fetta di pane a colazione per iniziare la giornata con più dolcezza. C’è una fascia oraria in cui è particolarmente sconsigliato mangiare la Nutella? A quanto pare sì. (Continua a leggere dopo la foto)

Leggi anche –> Salmonella nella cioccolata, richiamate le note barrette: sospesa produzione

Nutella, quando non mangiarla: ecco il perchè

C’è una fascia oraria in cui è particolarmente sconsigliato mangiare la Nutella? A quanto pare sì. La famosa crema spalmabile accompagna la colazione di milioni di persone da decenni ormai. Spesso si è affermato che di prima mattina la Nutella faccia bene allo spirito e anche alla salute, ma non tutti la pensano allo stesso modo. Resta allora soltanto un nodo da sciogliere: va bene mangiare la Nutella a colazione? Spalmata su una fetta biscottata o su qualcos’altro è sicuramente un buon modo per avere una dose in più di energia con la qual iniziare al meglio la giornata. Però gli esperti ritengono che non sia salutare mangiare la Nutella tutte le mattine: è uno sfizio da concedersi saltuariamente, ma se diventa un’abitudine può essere poco salutare per la percentuale di grassi saturi e di zuccheri contenuti. (Continua a leggere dopo la foto)

Cinque curiosità sulla famosa crema spalmabile

Ecco cinque curiosità sulla Nutella. In una piovosa mattina di aprile del 1964 da una fabbrica di Alba, in Piemonte, uscì il primo vasetto di Nutella. Il suo “papà” si chiama Michele Ferrero, che ebbe l’intuizione di rendere più cremosa, e quindi spalmabile, la “supercrema” creata dal papà Pietro e di chiamarla ispirandosi al nome inglese della nocciola, “nut”. Se si mettessero in fila i vasetti di Nutella prodotti in un anno si arriverebbe a una lunghezza pari a 1,7 volte la circonferenza terrestre. Il 5 febbraio si celebra il World Nutella Day, dedicato a tutti gli appassionati della golosa crema. Nel 2014 Nutella ha compiuto 50 anni ed è stata celebrata in tutto il mondo. È uno dei pochi marchi per cui è stato emesso un francobollo celebrativo dalle poste italiane. La pagina Facebook dedicata alla Nutella conta circa 5 milioni di fun in Italia e oltre 31 milioni all’estero.

Leggi anche –> Gabriel Garko si è raccontato a 360°: dai fan invadenti alla regola della nutella

powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004


Hai scelto di non accettare i cookie

Tuttavia, la pubblicità mirata è un modo per sostenere il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirvi ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, sarai in grado di accedere ai contenuti e alle funzioni gratuite offerte dal nostro sito.

oppure